Leonor Antunes trionfa nel Padiglione Portogallo alla 58ma Biennale di Venezia 2019.

7_Facade-Central-Pavilion2_Photo-by-Italo-Rondinella_Courtesy-of-La-Biennale-di-Venezia-696x464xleonor-antunes-1.600x0.jpeg.pagespeed.ic.IPLwcnSO-rLeonor_Antunes_1LA_0499_s_crophqdefault

Il viaggio di Leonor Antunes(Lisbona 1972) attraverso le stanze del proprio personale museo modernista prosegue da anni con instancabile coerenza e senso di consapevolezza della contemporaneità. “Leonor Antunes: a seam, a surface, a hinge, or a knot”, è questo il titolo del progetto espositivo del Padiglione Portoghese,  curato dall’ex direttore del Museu de Serralves di Porto João Ribas,  ed  ospitato all’interno di Palazzo Giustinian Lolin, sede della Fondazione Ugo e Olga Levi Onlus. L’artista portoghese realizza delle strutture che intendono rendere omaggio ad alcune importanti figure dell’architettura e design veneziano quali Carlo Scarpa, Franco Albini, Franca Helg, Egle Trincanato e […]

  

Hrafnhildur Arnardóttir / Shoplifter è l’artista che rappresenta il Padiglione islandese alla Biennale di Venezia 2019. Immaginario e cultura pop svelano il ritorno alle origini, alla natura.

o-1-1024x683TIME BOMB : THE 25TH ANNUAL WATERMILL CENTER SUMMER BENEFIT & AUCTION, PRESENTED BY VAN CLEEF & ARPELSHrafnhildurArnardottirShoplifter-Nervescape-VII-National-Gallery-of-Iceland-2017-photo-by-FrostiGnarrHrafnhildurArnardottirShoplifter-Nervescape-VII-National-Gallery-of-Iceland-2017-photo-by-FrostiGnarr2HrafnhildurArnardottirShoplifter-NervescapeV-2016-QAGOMA-Brisbane-Photo-By-Natasha-Harth2HrafnhildurArnardottirShoplifter-NervescapeV-2016-QAGOMA-Brisbane-Photo-By-Natasha-Harth3HrafnhildurArnardóttirShoplifter-Nervelings-Nordic-Impressions-At-Phillips-Collection-2018-Photo-by-Albert-TingHrafnhildurArnardottirShoplifter-Nervescape-at-Clocktower-with-Kria-Brekkan-2012-Photo-by-Michal-JurewiczHrafnhildurArnardottirShoplifter-NervescapeIV-2015-Momentum-Nordic-Biennial-Moss-Norway

Come quasi ogni anno il Padiglione Islandese stupisce!  E tanto! Quest’anno, sotto la curatela di Birta Gudjónsdóttir, è presentata “Chromo Sapiens – Hrafnhildur Arnardóttir / in arte Shoplifter” presso un ex magazzino alla Giudecca; lo spazio ospita al suo interno una caverna di capelli, colori e musica metal. L’artista sembra quindi ricostruire uno spazio cavernoso attraverso del materiale di fabbrica proveniente dal suo studio. La riproduzione di queste forme organiche vuole evocare il desiderio di tornare alla natura in una cultura moderna che è sopraffatta dall’artificio. L’opera di Shoplifter si inserisce in quell’immaginario spesso fantastico che siamo abituati a vedere […]

  

Helen Frankenthaler.Pittura/Panorama, 1952–1992 a Palazzo Grimani in Santa Formosa a Venezia in occasione della Biennale di Venezia 2019.

154774-004-3DB00596Gagosian-18-03-03-590x34288101-unnamedF3D71660-8310-4E0F-AB19-74AA78128FCB-590x496palazzo grimani venice74530_unnamed(2) (1200x491)-696x3851D96720A-7233-48D2-8DAC-AAD40506116E-590x4723E5CDA4D-4D5F-437D-B968-BC3ED0AC65C3-e1552516599968-441x5901960-Italian-Beach-1024x84237594D9E-86C2-4FAB-B5B9-D939A5A02E18-590x441992CA812-AEE7-4719-9E0C-FC3666A95F89-590x470

La Helen Frankenthaler Foundation e Venetian Heritage hanno costruito per la 58ma Biennale di Venezia 2019 dandone  ampio e documentato  risalto   la mostra PITTURA/PANORAMA. Paintings by Helen Frankenthaler, 1952–1992, esposizione di dipinti di Helen Frankenthaler provenienti dalla collezione della fondazione a lei intitolata. L’opera della  Frankenthaler torna così a Venezia dopo l’apparizione nel padiglione degli Stati Uniti della 33a Biennale di Venezia, nel 1966, attraverso una mostra monografica di quattordici quadri che offriranno una panoramica su quarant’anni di carriera dell’artista. L’esposizione si concentrerà sulla relazione tra i concetti di pittura e panorama elaborati da Frankenthaler attraverso l’interazione tra lavori che sembrano esser stati dipinti su cavalletto, seppur realizzati stendendo la tela […]

  

Renate Bertlmann e il Padiglione Austria alla 58ma Biennale di Venezia 2019. E’ il trionfo della sessualità.

Felicitas-Thun-Hohenstein-Renate-Bertlmann-Gernot-Blumel.-Photo-Renate-AignerMamas-Darling11.-Renate-Bertlmann_Corpus-Impudicum-Arte-Domitum_1984-copyrenate-bertlmann-945148download-1

E’ la  prima donna a rappresentare l’Austria nella storia della Biennale di Venezia, Renate Bertlmann (Vienna 1943) settantacinquenne, artista femminista d’avanguardia, che da oltre mezzo secolo indaga il ruolo sociale di genere, sesso e spiritualità da una prospettiva per l’appunto femminista. Basti pensare alla sua criticità radicale, con la volontà di marcarsi  su un percorso pericolosissimo e l’assunzione  anche dei rischi per via dei suoi lavori rivoluzionari, ironici e regolarmente banditi da musei e istituzioni fin dagli anni 70. Il padiglione austriaco è stato curato da Felicitas Thun-Hohenstein. Occorre sapere che durante la carriera, lunga 50 anni, la Bertlmann ha affrontato argomenti come […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019