Roma città moderna, da Nathan al Sessantotto. Un tributo alla Capitale d’Italia con 200 opere alla Galleria d’Arte Moderna di Roma.

invito-digitale-generale6-Funi-AM-811-e152225287849176873-1_Carlandi_AM_254525df4602cb2335dc5d156bc8f3972f0_XLImage-1????????il_coro_-_arturo_dazziteaserbox_24759939340b8c6df403264afb10a3260dc34c838roma-cittc3a0-moderna-da-nathan-al-sessantotto-8-scipione-am-973-galleria-arte-modernaNathan-2Ceroli_8_600

Formidabile, completa, storica ad ampio raggio. Un tributo alla Capitale d’Italia attraverso gli artisti che l’hanno vissuta e gli stili con cui si sono espressi. Devo dire che buona parte di quegli anni, almeno dai primi anni Sessanta  ad oggi  li ho vissuti anch’io a Roma.  Una rassegna unica che ripercorre le correnti artistiche protagoniste del ‘900 con in primo piano la città di Roma, da sempre polo d’attrazione di culture e linguaggi diversi.  Alla Galleria d’Arte Moderna di Roma, presentate oltre 180 opere, tra dipinti, sculture, grafica e fotografia, di cui alcune mai esposte prima e/o non esposte da lungo tempo, provenienti […]

  

Carlo Levi tra scrittura e pittura in mostra alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma. Un pittore neorealista che scoprì il Sud andandovi in esilio.

b2a7e999158928206f1656db6ee478cee373c8eProcessed with VSCO with g3 preset6a00d8345167db69e20133f34a897d970b-600wiphoto2jpg38B16538B178giulialasantarcangeleselevi1

Carlo Levi (Torino, 29 novembre 1902 – Roma, 4 gennaio 1975) è stato scrittore, pittore e intellettuale antifascista tra i più significativi del nostro Novecento. Ora la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, in linea con il progetto di valorizzazione delle sue collezioni contemporanee Spazi900, ha inaugurato un nuovo spazio permanente dedicato alla figura e all’opera dello scrittore torinese: “Le attese del niente”. Carlo Levi tra scrittura e pittura. La realizzazione della sala è stata resa possibile grazie alla stipula di un contratto di comodato tra la Biblioteca e la Fondazione Carlo Levi, relativo a sei quadri di proprietà della fondazione, […]

  

Ricordo di Cesare Fasola, storico dell’arte valoroso. Sorvegliò il patrimonio degli Uffizi e della Comunità ebraica durante la guerra.

coniugi_Fasola800px-Galleria_degli_Uffizi_court_cropcredito-Foto-apertura-Resistere-per-larte-versione_1-1-620x350triptychVienna,%20Dewald%20and%20HRE%20itemsFlorence,%20Pitti%20Palace%20refugees%2014628

Giovedì 4 febbraio dalle 10 alle 13 l’ex-chiesa di San Pier Scheraggio, agli Uffizi di Firenze , ospita la giornata di studi dal titolo “Resistere per l’arte. L’impegno di Cesare Fasola nelle gallerie fiorentine e per il patrimonio artistico della Comunità ebraica”. L’iniziativa si colloca nell’ambito delle celebrazioni della “Giornata della memoria 2016”, ma si svolge la settimana prossima per non sovrapporsi agli appuntamenti già previsti. L’incontro si propone di rendere omaggio – a 130 anni dalla sua nascita(in alto con la moglie in un ritratto di Carlo Levi) – a un protagonista ignoto della Resistenza e della salvaguardia delle […]

  

Povera Matera abbandonata, altro che Capitale della Cultura nel 2019. Matteo Renzi si bea di durare fino al 2019 per presenziare l’evento.

prime-foto-0171sassi-materahidris_e_san_pietro_caveoso_inSassi-di-MateraMatera_-_veduta_della_Civita_da_S._Maria_di_Idris

Quel Matteo Renzi, nostro non amato Presidente del Consiglio, si riempie spessissimo la bocca di Cultura, Arte, Pompei, ecc. ecc. Ma si riempie la bocca solo di parole, perché di tutto ciò che dice ben poca cosa si concreta. Anzi, a dire il vero non succede nulla, ma proprio nulla, non si concretizza nulla. Ora sentite, Matera dovrebbe essere la Capitale della Cultura nel 2019. Non ci credo affatto. Matera è stata la capitale della Cultura in altra epoca con Carlo Levi, Rocco Scotellaro, Rocco Mazzarone, Giovanni Russo,ecc.! Ultimamente alla Leopolda di Firenze Matteo Renzi ha detto: “Matera ha le […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019