Riaperto Palazzo Cerasi a Roma. Oggi sede di una delle collezioni di arte italiana della prima metà del ‘900 tra le più famose nel mondo.

Fondazione-Cerasi-Scorcio-696x487Fondazione-Cerasi-470x420DSC01240-FILEminimizerFondazione-Cerasi-Roma-3-560x420via-merulana-palazzo-cerasi-657x600

Riaperto, finalmente, Palazzo Cerasi, dov’era collocato l’ex Ufficio d’Igiene di Via Merulana a Roma, dopo una chiusura durata 20 anni. Riaperto dopo una trasformazione con un investimento di 5 milioni di euro per 1200 metri  quadrati. Saloni imbiancati, stucchi, pavimenti di marmo pregiato, gallerie di colonne rosate. Il restauro del palazzo ha portato  all’inaugurazione della sede di una delle collezioni di arte italiana della prima metà del’ ‘900 tra le più famose nel mondo, quella del costruttore Claudio Cerasi e della moglie Elena. I lavori, una vera e propria ricostruzione filologica dopo i crolli intervenuti nel corso dei decenni, hanno […]

  

Arte, bimbi e giocattoli in mostra a Pontedera (Pisa).La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi. Un avvenimento eccezionale che celebra l’infanzia.

mostra_trottola_e_il_robotFelice-Casorati-Bambina-che-gioca-su-tappeto-rosso-1912-Gand-Museum-voor-Schone-KunstenLloyd-Llewelyn-La-figlia-GwendolenMagri-Alberto-Il-Gioco-della-CordaFelice-Casorati-Bambina-con-bambola-1929-olio-su-tela-111x85-cm-800x104731478_400200PRO

Al  Palazzo Pretorio di Pontedera  la grande mostra “La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi”, curata da Daniela Fonti e Filippo Bacci di Capaci e promossa dalla Fondazione per la Cultura Pontedera, dal Comune di Pontedera e dalla Fondazione Pisa, in collaborazione con l’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e con il patrocinio della Regione Toscana e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. La mostra, che prosegue sino al 22 aprile 2018, nasce intorno ad una prestigiosa collezione di giocattoli d’epoca di proprietà del Comune di Roma, presentando insieme […]

  

A Firenze la “Bellezza Divina”, ovvero il sacro nell’arte contemporanea in mostra a Palazzo Strozzi. Celebri opere che raccontano le radici cristiane dell’Europa.

3.37-Guttuso-2EKTA 34206 (13X18 cm)db1648d6541374d9ea9ba889c9940b9338929-03-BouguereauPapa-Francesco_Chagall-e1447166248160174933100-80a55f1a-bcfd-42cb-b5f5-5f839ac4501bChagall-e1443020826497-68bk3u0mgbjq0936x4z4tjvnj065n7ye7av4wq6tlm6visita-alla-mostra-bellezza-divina-tra-van-gogh-chagall-e-fontana-a-palazzo-strozzi-aperitivo-00389910-001il-figliol-648x320

Palazzo Strozzi a Firenze ospita una mostra veramente divina che ha per titolo “Bellezza divina tra Van Gogh, Chagall e Fontana”, un’eccezionale mostra dedicata alla riflessione sul rapporto tra arte e sacro tra metà Ottocento e metà Novecento attraverso oltre cento opere di celebri artisti italiani, tra cui Domenico Morelli, Gaetano Previati, Felice Casorati, Gino Severini, Renato Guttuso, Lucio Fontana, Emilio Vedova, e internazionali come Vincent van Gogh, Jean-François Millet, Edvard Munch, Pablo Picasso, Max Ernst, Stanley Spencer, Georges Rouault, Henri Matisse. Dalla pittura realista di Morelli all’informale di Vedova, dal Divisionismo di Previati al Simbolismo di Redon, fino all’Espressionismo […]

  

Com’è viva la città. A Como una grandiosa mostra racconta “Art & City 1913-2014”. Un panorama internazionale che fa lustro alla Lombardia.

FirmaMostra02_CHRISTO (2)35_Jori_Le_Grand_Jour_a_l’Ile_de_la_Grande_Jatte

La mostra“Com’è viva la città. Art & the City 1913-2014” è ospitata a Como nella dimora storica di Villa Olmo e raccoglie oltre cinquanta opere che, attraverso diversi media, supporti e linguaggi espressivi, indagano i modi del vivere quotidiano attraverso lo sguardo di artisti italiani ed internazionali. Una panoramica lunga un secolo: quello della nascita e dell’affermarsi della città moderna. Non è poco, anzi è da dire che finalmente si costruisce una mostra guardando alla storia e alla società. La città vera e propria in senso moderno nasce nell’800 con il centro e la periferia, poi nel ‘900 l’hanno indagata […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019