L’Arte del Presidente Trump. Pubblicati i nomi dei sostenitori della campagna elettorale e tra questi il meglio del collezionismo mondiale.

maxresdefault2(106)

    W Trump for President. E Trump nonostante molti lo osteggiassero, è stato eletto Presidente degli Stati Uniti d’America. Finalmente abbiamo di nuovo un grande presidente. C’è stata pure una pattuglia anche nutrita di intellettuali che osteggiavano la sua vittoria, e insieme a questi intellettuali anche qualche artista sbarbatello non proprio aggiornato politicamente. Sicchè chi pensava che il mondo dell’arte, e dell’arte che conta, si fosse sollevato contro Donald Trump deve fare marcia indietro. Il Comitato Federale delle Elezioni U.S.A. ha pubblicato un documento di 510 pagine che riporta i nomi di tutti i sostenitori della campagna elettorale dell’attuale […]

  

Animalisti contro Damien Hirst. Palazzo Grassi a Venezia imbrattato di sterco.

71787aeeca0dfb525994d8cc2fad8c82_L

VENEZIA – E’ prossima la mostra del celebre artista britannico, Damien Hirst, nella sede espositiva della Fondazione Pinault di Venezia( ci sarà il 9 aprile 2017). Giorni orsono, il gruppo di Centopercentoanimalisti, per protestare contro l’artista e soprattutto contro una pratica utilizzata da Hirst -ossia  l’imbalsamazione per la realizzazione delle sue opere- hanno depositato 40 chili di sterco davanti all’ ingresso di Palazzo Grassi a Venezia. La sede,  poi, nel giro di qualche ora  è stata prontamente ripulita. In una nota fatta circolare, ecco  le rivendicazioni del gruppo: “Damien Hirst, inglese è uno di quei falsi artisti (come Nitsch e Cattelan, dei quali ci […]

  

La coppia artistica Gilbert & George progetta a Londra una fondazione per l’arte contemporanea, mentre gli artisti italiani aspettano ancora il “mercante”.

gil-george-fondazione

Gilbert & George, sono una delle coppie più famose dell’arte del secondo Novecento, vivono a Spitalfields, nella zona est di Londra, fin dal 1969; ebbene questo territorio, questo quartiere, è stato lo scenario di ispirazione di alcune delle loro opere più famose. Basti pensare  che da quel lontano 1969, i due  per anni e anni hanno fatto colazione tutte le mattine nello stesso bar. Una coppia artistica, una coppia fuor dal comune. I famosissimi Gilbert & George,  ora stanno  progettando di dare un nuovo contributo alla zona trasformando  una tipica casa in una galleria non-profit con relativa  fondazione per le […]

  

DIPINTI DALLA UBS ART COLLECTION ALLA GAM DI MILANO. Una collezione di mirata qualità.

Dont-Shoot-the-Painter57758-14869-528934869-528954869-528904869-52891

UNA GRANDE MOSTRA ALLA GAM DI MILANO DEDICATA ALLA PITTURA, PER EXPO , CON CENTO TRA I MAGGIORI CAPOLAVORI DELLA UBS ART COLLECTION DAGLI ANNI ’60 AD OGGI. E’ la pittura la protagonista della grande mostra  “Don’t shoot the painter. Dipinti dalla UBS Art Collection”, a cura di Francesco Bonami, che la Galleria d’Arte Moderna e il Comune di Milano con UBS presentano nel contesto dei più importanti appuntamenti d’arte di Expo in Città. Una mostra resa possibile grazie alla partnership triennale tra UBS e la GAM di Milano, esempio virtuoso di collaborazione fra pubblico e privato. Circa 100 dipinti […]

  

La bellezza secondo David Bailey. Trecento ritratti di uno dei padri fondatori della fotografia contemporanea in mostra al Pac di Milano.

indeximages6david-bailey-and-catherinec2a0deneuve-1965Johnny-Depp-1995-®-David-BaileySCAN001613.-Rolling-Stones-Avebury-Hill-1968-®-David-BaileyBailey-Nortje-31-630x427e6c680e6dfd88e78149a73f57c52c05cdavid-bailey-8

“ Parlo per ore con il soggetto prima di scattare una foto. Cerco di capire, ma senza empatia. Se c’è empatia si finisce col non dire la verità. Il giudizio dev’essere asettico. Non so se perché vengo dall’East End, certamente non sono uomo di compromessi. Ho sempre fotografato quello che volevo, se qualcosa non mi piace, non faccio niente, neanche se me lo chiede Anna Wintour”. Con oltre 300 scatti in mostra, dal titolo “Stardust” (ovvero Polvere di stelle) il Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano celebra David Bailey(Londra 1938), uno dei più grandi fotografi viventi e offre al pubblico uno […]

  

L’Hirst Museum nel sud di Londra fa slittare l’apertura al 2015.

Doveva essere aperto quest’anno, e invece si parla del prossimo maggio o giugno 2015. E’ stato confermato   da Science Ltd, società di Damien Hirst, riguardo all’art complex che l’artista britannico ha deciso di aprire (per mostrare i suoi lavori e la sua collezione, comprendente pezzi di illustrissimi colleghi, da Jeff Koons, Richard Prince, Francis Bacon, Angela Bulloch, Jim Lambie e Sarah Lucas) a Vauxhall, nel sud di Londra. Meglio dire “l’Hirst Museum”. Progettato dal gruppo di architetti Caruso St John, occuperà tutta la lunghezza di Newport Street, in una ex carpenteria che diventerà un piccolo museo, con sei gallerie e una […]

  

Damien Hirst da cancellare. Rivolta ad Arezzo, via la mostra dell’artista inglese.

Damien Hirst è un “artista” inglese, controverso esponente degli Young British Artists, che utilizza i cadaveri degli animali per realizzare le sue opere. Le più note consistono nella sezione verticale di grandi mammiferi, preservati in gigantesche teche di vetro. In occasione del Tour de France ha ricoperto la bici da corsa di Lance Armstrong con ali di farfalle che egli stesso ha staccato dai corpi degli insetti. Il suo tour di esibizioni ha una tappa italiana, il 14 giugno ad Arezzo, dove intende presentare la sua “pecora nera”, il cadavere di un ovino imbalsamato in formaldeide.La mostra è prevista nell’ambito […]

  

Damien Hirst si cimenta con la sharia in Qatar e mette in mostra la sua grande e incredibile installazione scultorea commissionatagli dal Qatar Museum Autority. Scandalo a corte.

Damien Hirst è l’artista vivente “più”  pagato, più famoso e  più furbo del mondo. Proprio così. Il più caratteristico del nostro sistema dell’arte contemporanea.  Due o tre delle sue opere più celebri?  Il grande squalo tigre, la mucca fatta a fette, o il teschio a grandezza naturale ricoperto di diamanti. Hirst, inglese, classe 1965, è oggi senza dubbio un grande, un grandissimo artista. Ha realizzato in arte la morte e la vita. E ha reso anche una certa bellezza della  morte. E’ sua l’opera d’arte contemporanea celebrativa della morte, con i più grandi costi di realizzazione del mondo “ For the […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019