Daniel Buren veste la Fondation Vuitton a Parigi. Un capolavoro di altra-modernità.

observatory-of-light-fondation-louis-vuitton4fondation-louis-vuitton2017-01-10-PHOTO-000000922017-01-10-PHOTO-000000912017-01-10-PHOTO-00000089

Parigi è in festa, come lo è stata in special modo in questi giorni dedicati alla moda. E ha stupito proprio tutti il telero, la veste  che è stata calata, messa addosso alla Fondation Vuitton. La Fondation Vuitton a Parigi è un piccolo Guggenheim rovesciato, nel senso che  mentre il museo disegnato da Frank Gehry a Bilbao si estende, in tutta la sua grandezza, in un piano orizzontale,  quest’ultimo capolavoro architettonico  dell’architetto canadese ma americano d’adozione  si  alza  in verticale. E forse mima, non so quanto, certo molto,   con l’altro monumento  maggiore, e forse gemello,  di Bilbao, con  i suoi […]

  

CONTEMPORANeapolis. Itinerario d’arte nei luoghi del contemporaneo. Museo Nitsch, Metro Art ANM – Stazioni Toledo e Dante, museo MADRE. Un esempio di come vivere l’arte contemporanea.

indexDaniel-Buren-Axer-Désaxer-Madre-Napoli-2015-courtesy-Fondazione-Donnaregina-per-le-arti-contemporanee-Napoli-photo-©-Amedeo-Benestante-409giu2016InfoMadre1Leperino_The-Other-Myselfbrigataes.cittàlimbo_ridottapf4def-609x1024

Si dibatte da tempo su come vivere e far vivere l’arte contemporanea, su come far vivere i Musei, su come articolare e comunicare gli eventi dell’arte del nostro tempo. Ecco un modo originale, forte, sistemico, mirato, temporale, internazionale, di portarsi attorno e dentro la questione. Napoli e la sua intellettualità, e principalmente il MADRE,  hanno trovato materia e management da “Innovation”. Lunedì 13 giugno, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, i Servizi Educativi del MADRE propongono CONTEMPORANeapolis, un itinerario gratuito alla scoperta dei luoghi del contemporaneo disseminati nel centro antico della città di Napoli. Il tour, realizzato in collaborazione con […]

  

Pio Monti festeggia i suoi quarant’anni di galleria a Roma con la mostra “Il futuro è passato”. Uno spazio storico per un gallerista storico.

pio-monti

                           La galleria PIOMONTI arte contemporanea presenta la mostra “Il futuro è passato”; il progetto espositivo nasce dall’idea di festeggiare ironicamente l’attività di Pio Monti che aprì il suo primo spazio romano nel 1975, preceduto dalla galleria Artestudio Macerata inaugurata nel 1969. Ricordo bene, benissimo, quegli anni Settanta a Roma e cosa è stata la galleria Pio Monti, io giovane professore di storia dell’arte che con il più illustre professore  e maestro Giulio Carlo Argan di cui ero assistente, abbiamo presenziato a più inaugurazioni mentre seguivamo i nuovi svolgimenti del contemporaneo, e soprattutto dettandone gusti, cadenze, stili e storia in […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019