Look at me! Il Corpo nell’Arte dagli anni ’50 a oggi. La mostra alla Fondazione Ghisla di Locarno/Svizzera.

bg-293677-unnamed_1_001-ritoccobg2Immagine-1-1024x400353-700x871

La Fondazione Ghisla Art Collection  a Locarno in Svizzera, presenta “Look at me! Il Corpo nell’Arte dagli anni ’50 a oggi”, una lettura traversale dell’arte, dal dopoguerra a oggi, attraverso il tema del corpo in fotografia, nei lavori di artisti e fotografi internazionali. Un’immagine del grande americano Irving Penn, datata 1949-1950, introduce la mostra, curata da Angela Madesani e Annamaria Maggi, che sarà aperta al pubblico fino  al 5 gennaio 2020.                 Look at me! è un’articolata indagine attraverso il mezzo fotografico, che, dai lavori socialmente impegnati degli anni Sessanta e Settanta, porta ai grandi autori della fotografia degli anni Ottanta e […]

  

Fabio Sargentini gallerista d’avanguardia vince il Premio Pino Pascali e una mostra ricorda la grande storia de L’Attico a Roma.

pascaliFabio-Sargentini-alla-Fondazione-Pascali-Polignano-a-Mare-2019.-Photo-Lorenzo-MadaroFabio-Sargentini.-My-Way.-Installation-view-at-Fondazione-Pascali-Polignano-a-Mare-2019.-Photo-©-Marino-Colucci-Sfera-_4-630x420Fabio-Sargentini.-My-Way.-Installation-view-at-Fondazione-Pascali-Polignano-a-Mare-2019.-Photo-©-Marino-Colucci-Sfera-_6WP_20190122_039-320x180Fabio-Sargentini.-My-Way.-Installation-view-at-Fondazione-Pascali-Polignano-a-Mare-2019.-Photo-©-Marino-Colucci-Sfera-_9

Fabio Sargentini storico gallerista de L’Attico è il vincitore della XXI edizione del Premio Pino Pascali. Ad annunciarlo il Comitato Scientifico presieduto dal collega Pietro Marino, e composto da Valérie Da Costa, Carlo Berardi, Marco Giusti e Rosalba Branà, direttrice della Fondazione Museo Pino Pascali. La Fondazione Museo Pino Pascali ha inaugurato il 26 gennaio 2019 alle ore 18 (ed aperta fino al 16 giugno), una mostra con uno spettacolare progetto di Fabio Sargentini. La mostra, intitolata My Way- Installazione con figure, ha l’intento di far rivivere al pubblico uno dei momenti più intensi e stimolanti della prima sede espositiva […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019