domodossola_pal_san_francescoART_domodossola.futurismoTullio-Crali-Le-forze-della-curva-1930-olio-su-cartone-Mart-Museo-di-Arte-Moderna-e-Contemporanea-di-Trento-e-Rovereto8_MGZOOM0Benedetta-Cappa-MarinettiVelocità-di-motoscafo-1922-olio-su-tela-Galleria-darte-Moderna-Roma91909-unnamed_1_Giacomo-Balla-Velmare-o-Mare-cielo-vele-1919-olio-su-tela-Reggio-Emilia-collezione-Credemr_810x810_img-20190621-wa000612_MGZOOM1Umberto-Boccioni-Ritratto-dellavvocato-Carlo-Caetani-1907-olio-su-tela-Collezione-Fondazione-Cariverona-Verona1-khvF-U31201750794337umC-656x492@Corriere-Web-Torino

I Musei Civici di Palazzo San Francesco hanno riaperto  i battenti con una grande mostra dedicata al Futurismo, per raccontare un’epoca d’oro della città di Domodossola, scaraventata nel pieno della logica futurista e coinvolta nell’immaginario della modernità. Ai piedi delle Alpi sono arrivati  oltre settanta capolavori di Giacomo Balla, Umberto Boccioni, Fortunato Depero, Gerardo Dottori, Tullio Crali e tanti altri artisti in dialogo con le affascinanti sculture delle donne ossolane in abiti d’epoca, la prima macchina immatricolata nella Provincia di Novara e l’aeroplano dell’aviatore peruviano Geo Chávez che compì la mirabolante impresa della prima transvolata delle Alpi, sorvolando i cieli […]