La Collezione Christoph Blocher. Capolavori svizzeri in mostra alla Fondation Pierre Gianadda a Martigny-Svizzera.

Ferdinand HodlerAlbert AnkerFelix Vallotton1004988_586340681414461_633269294_nthm_kinderfruehstueckdie-kleine-kartoffelschae

La Fondation Pierre Gianadda celebra la pittura svizzera e presenta un insieme eccezionale di capolavori provenienti dalla Collezione Christoph Blocher, una delle più prestigiose raccolte di pittura svizzera. La mostra Capolavori svizzeri. Collezione Christoph Blocher, curata dal collega  Matthias Frehner, storico dell’arte, già direttore del Kunstmuseum di Berna, comprende oltre 130 opere rappresentative degli anni eroici dell’arte svizzera a partire dalla modernizzazione della Confederazione nel 1848 fino al giovane Alberto Giacometti. Accanto ai celebri dipinti di Albert Anker (1831-1910) e di Ferdinand Hodler (1853-1918), di cui Christoph Blocher è indubbiamente il più importante collezionista, saranno presentate opere, fra gli altri, […]

  

Capolavori svizzeri. La prestigiosa Collezione Christoph Blocher alla Fondation Pierre Giannada di Martigny- Svizzera.

00.jpg77Ferdinand Hodler - Le Bucheron (FILEminimizer)(1)0.jpg66Giovanni Segantini - Repos à l'ombre (FILEminimizer)(1)Albert Anker - Nature morte café et pommes de terres (FILEminimizer)

Dal prossimo 6 dicembre 2019  la Fondation Pierre Gianadda celebra la pittura svizzera e presenta un insieme eccezionale di capolavori provenienti dalla Collezione Christoph Blocher, una delle più prestigiose raccolte di pittura svizzera.  La mostra “Capolavori svizzeri. Collezione Christoph Blocher”, aperta fino al 14 giugno 2020,  curata dal collega  Matthias Frehner, storico dell’arte, già direttore del Kunstmuseum di Berna, comprende oltre 130 opere rappresentative degli anni eroici dell’arte svizzera a partire dalla modernizzazione della Confederazione nel 1848 fino al giovane Alberto Giacometti. Accanto ai celebri dipinti di Albert Anker (1831-1910) e di Ferdinand Hodler (1853-1918), di cui Christoph Blocher è […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020