Emilio Tadini 1967-1982.Una preziosa mostra allo Fondazione Marconi di Milano incornicia l’attività dell’artista artefice della Pop italiana e raffinato intellettuale.

2003201916032320032019160317200320191603192003201916031488675-13

                                                                                                                                                                      Fondazione Marconi presenta Emilio Tadini 1967-1972, la terza mostra dedicata all’artista e intellettuale milanese Emilio Tadini. Dopo Emilio Tadini 1960-1985. L’occhio della pittura del 2007 e Emilio Tadini 1985-1997. I profughi, i filosofi, la città, la notte del 2012, questo nuovo progetto espositivo pone l’attenzione sugli esordi della produzione artistica di Tadini, dal 1967 al 1972, ovvero dal primo ciclo Vita di Voltaire, che segna la nascita del suo linguaggio pittorico, fino ad Archeologia. Considerato uno tra i personaggi più originali del dibattito culturale del secondo dopoguerra italiano, fin dagli anni Sessanta Emilio Tadini sviluppa la propria pittura per grandi cicli, popolati da un clima surreale in cui confluiscono […]

  

Antonio Dias e la natura dei segni. Una intera collezione con opere minimaliste da oggi in mostra alla Fondazione Marconi di Milano.

180620151150150202201710433318062015115019150420151134070202201710294402022017103006020220171035300202201710300018062015114939

“I quadri di Dias sono volutamente spogli e rigorosi: spesso si presentano come sequenze o iterazioni di un discorso, in quanto ripetono gli stessi elementi grafici, con pochissime variazioni. Sono da afferrare come tracce di una progressione interiore aperta su varie situazioni collettive del momento storico che attraversiamo”;  così scriveva il mio amico e collega Gualtiero Schönenberger  a proposito di  Antonio Dias. Questo luminare dell’arte mondiale lo troviamo attivo a Milano già negli anni Sessanta. Oggi riconosciuto come uno dei principali artisti contemporanei del Brasile, Antonio Dias presentò la sua prima mostra allo Studio Marconi nel 1969, “Anywhere is my […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019