BORSINO DELL’ARTE 2015. I primi dieci artisti al top nel secondo semestre 2015. Investimento sicuro, storia e bellezza.

castellani3luciofontanaretrospettiva_cosebelle_01pistoletto3Rodolfo-Aricò-visuale-della-stanzaindex45Senza titolo-3sala-1-b2-MangiaterraAttachment-1-2index32

BORSINO DELL’ARTE 2015. Vi presento i  primi dieci artisti al top nel secondo semestre 2015. Investimento sicuro, storia e bellezza. La legislazione italiana in un certo senso favorisce il collezionista d’arte, l’investitore privato, perché sui guadagni derivanti dalla compravendita di proprie opere d’arte , non è prevista nessuna tassazione e il possesso delle opere non va denunciato nella dichiarazione dei redditi. Il che vuol dire poterne trarre un profitto senza dover nulla all’erario. Non è poco. Ma ai fini fiscali il collezionista rimane un “privato” fino a che la compravendita non assume i connotati dell’imprenditoria organizzata, ossia non abbia il […]

  

Le cromostrutture di Gianfranco Bonomi esposte ad Artestudio 26 a Milano. Un paradiso di geometrie che vivono come “primary structures”.

Senza_titolo-27-156246-13Senza_titolo-4-146184-13Senza_titolo-2-13Senza_titolo-1-15

Finalmente il bresciano Gianfranco Bonomi (Lumezzane S. Sebastiano/Brescia 1939) è uscito allo scoperto, nel senso che mostra in pubblico i suoi lavori, i suoi dipinti, le sue geometrie, le sue cromostrutture. Ne esce un grande campione, e soprattutto pare  che questo suo rigoroso procedere in arte gli appartenga da tempi remoti. Non è così, perche prima che artista Bonomi è stato gran collezionista, anzi è nato come collezionista dell’arte costruita, dell’arte cinetica, dell’arte che spesso ha potuto vedere in mostra in quella storica galleria sita in Via Mercato  a Milano e che era “Artestruktura” di Anna Canali, gemella della parigina […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019