Giusi Santoro e le liturgie del colore in mostra nell’Ex Studio di Piero Manzoni in Brera a Milano.

foto giusi (3)foto giusifoto Maugeri (27)foto Maugeri (47)469S0283 OK

Da questa personale di Giusi Santoro, pittrice milanese di chiara fama, dal titolo “Liturgie del colore”   che si tiene nell’ex Studio di Piero Manzoni,  si rileva subito che la realtà naturale è un dato esistente per la pittrice, da cui non poter prescindere. Ma è una realtà  che serve piuttosto di appoggio per l’immaginazione immaginativa  che tende a crescere in una dimensione di libera fantasia, in un rispecchiamento di luci, colori, di sensazioni, che traggono la loro forza evocativa da un profondo stato emotivo.  In questo senso il lavoro di Giusi Santoro condivide l’avventura moderna, che tende a “inventare” laddove […]

  

L’Officina dello sguardo. Sette artisti italiani contemporanei in mostra ad Artestudio 26 a Milano. Una bussola che spazia tra linguaggi diversi.

_MG_1399santoro18buonasera00002MARISA-SETTEMBRINI-LA-X-SPED.-e1506027739879squarci di giallo -2017 -50x70 mista su tela ga0035MARISA-SETTEMBRINI-E-COSA-X-SPED.-e1506027675144IMG-20171028-WA0018SILVA X COMUNICATOIMG-20171214-WA0001-2-770x1000

La mostra dal titolo “L’officina dello sguardo” è promossa  da ARTESTUDIO 26, punto di riferimento significativo nella planimetria artistica di una città fortemente europea come Milano. Lo spazio oltre a vivacizzare ricognizioni ad ampio raggio di tendenze che caratterizzano l’arte contemporanea, offre lezioni tecniche e teoriche e conferenze di illustri artisti e intellettuali italiani del secondo Novecento. “L’officina dello sguardo” riunisce opere degli artisti Maria Teresa Cazzadori, Calogero Salemi, Camillo Pennisi, Giusi Santoro,  Marisa Settembrini, Raffaele Scaglione, Chiara Silva. La presenza di artisti affermati e di altri  più giovani nel panorama delle scelte che l’ARTESTUDIO 26  propone lascia intendere la […]

  

Salviamo i cristiani. Donazione di artisti italiani mobilitati per i reportage di guerra de “il Giornale.it” sul dramma dei cristiani, nuovi martiri d’oggi.

monastero_mar_elian_siria-800isis-distrugge-il-monastero-di-mar-elian-701221imagecrocifissiisis-crucifixion-679729_tnindex13il-monastero-di-mar-elian-701217Frescos_in_Saint_Elian_Church_-_Hims_Syria-800-600x404

Ecco i nomi – ben venti – degli artisti che hanno voluto con la donazione di loro opere finanziare dal basso questi reportage di guerra messi in piedi da il Giornale.it per documentare le persecuzioni ai cristiani. Il gesto è fortemente nobile, nobilissimo, per queste persone offese nella loro dignità e nella loro fede. E poiché questi reportage hanno un costo, ecco il senso di queste donazioni, una mano per offrire dati e notizie certe e far aprire gli occhi a tutti i cristiani del mondo.                 Donazioni di Vincenzo Parea (Vigevano), Vincenzo […]

  

La Cultura e l’Arte di Expo Milano 2015. Classifica e premi anche ai Padiglioni migliori.

47ab8f4b2c91e37bf1f1a0e143bfa7c1_L10996013_668728726604444_3213145638299570293_nslide_433340_5651176_freeAD00213ALIS1814034-593x443slide_433340_5651142_free3bc03dadbda2be3aa076f3f425c6498a_L

                                                                    L’Expo Milano 2015 si chiude. C’è chi vi ha visto un gran luna park, invece al di là delle finalità etiche che pure hanno sorretto l’evento, l’Expo è stato un grande museo a cielo aperto che, spesso, pur essendo sotto gli occhi di tutti non ha destato molta sorpresa. Un esempio? All’ingresso del sito Expo una     scultura monumentale, raffigurante un seme d’arancia “ il seme dell’Altissimo” dell’artista Emilio Isgrò. «Sì, ma di quelli imperfetti, teneramente brutto ed esageratamente grande. Mi piaceva così», ha detto l’artista siculo-milanese Isgrò. Passando di fianco a sette metri di purissimo marmo bianco non tutti […]

  

Quattro artisti italiani a Berlino: Giusi Santoro, Adolfo De Turris, Linda Sacchi ed Emanuela Pugliese.

Al Plus Berlin di Berlino con “Strade d’Europa” si campiona, in una città come Berlino, cuore d’Europa, lo specchio di un’arte di frontiera, assolutamente in movimento, ipermoderna, ipertesa, ipercolta, mente e cuore, ma anche progetto e destino della comunicazione estetica. Artisti italiani sono stati invitati con una personale a dar mostra alle loro opere. Il progetto è locato in un edificio neogotico – già nobile scuola di grafica – con cent’anni di storia alle spalle, a ridosso del più lungo tratto superstite dell’ex Muro di Berlino, nel quartiere di Friedrichshain, la zona più movimentata della città, ricca di art cafè, […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019