I Tulips di Jeff Koons hanno messo radici a Parigi, dopo una controversa contrattazione. Inaugurazione fissata al 4 ottobre 2019.

tulips-koons-parigi-3-696x514tulips-koons-parigi-1-1068x600tulips-koons-parigijeff-koons-paris-terrorist-attack-installation-_dezeen_2364_col_0-852x1037-246x300

Dopo una diatriba  durata ben  tre anni, finalmente il monumentale mazzo di Tulips di Jeff Koons è stato finalmente installato nel giardino del Petit Palais ma,  è pur vero che, non è stato facile arrivare a ciò, è servita una  lunga contrattazione. Finalmente i Tulips di Jeff Koons, il grande mazzo di fiori colorati, hanno trovato la loro sistemazione ideale, nel cuore di Parigi, nel giardino municipale ai margini degli Champs-Elysées, dietro il Petit Palais. Tutto ebbe  inizio nel 2016, quando Koons annunciò che avrebbe donato il suo Bouquet of Tulips alla città di Parigi, in memoria delle vittime degli […]

  

Koons a Firenze si riprende la statua milionaria regalata alla città. Smacco e schiaffo per l’amministrazione Nardella.

koons 2imageskoonskoons-firenze-renzi-nardella-emiro-718580images4

Prima tutti gli onori, adesso snobbate e sberleffi. La luna di miele tra l’artista di fama mondiale Jeff Koons e il Comune di Firenze, ovvero il Sindaco Dario Nardella, è finita. E’ un po’ la linea politica di Matteo Renzi già Sindaco di Firenze. So bene che per l’inaugurazione della mostra e della Statua “Pluto e Proserpina” collocata in Piazza della Signoria, ci fu persino una cena di gala in grande stile. E quella benedetta statua fu collocata tra il David e il Nettuno sull’Arengario di Palazzo Vecchio. Il 29 gennaio 2016 l’artista più pagato al mondo, ovvero Jeff Koons, […]

  

Dario Nardella e la cena per Jeff Koons. Prove generali per il dopo Renzi.

image001image002image007image003image016image025image017

                                                                                                                                                                                                                                                                                 […]

  

Con Jeff Koons a Firenze si offuscano capolavori rinascimentali. La politica fiorentina oltraggia la cultura e l’arte italiana.

113907471-fb7e164e-e72e-4939-8bde-15de34cebb17Jeff-Koons-Pluto-and-Proserpina-480x560Jeff-Koons-Gazing-Ball-Barberini-Faun-480x639foto-4koons-gazing-balls-E.C.

Evento, quello di Jeff Koons a Firenze, che fino a qualche tempo fa qualsiasi Sovrintendenza italiana avrebbe bocciato. Oggi, se è stato messo in piedi, qualche motivo c’è. Forse, perché presidente del Consiglio è Renzi; eppoi perché a giorni debutta la Biennale Internazionale dell’Antiquariato, e Jeff Koons e il suo Plutone e Proserpina (2010-2013), davanti a Palazzo Vecchio, possono portare nuova luce a una fiera che si sta spegnendo. Tanto che il “Neue Zürcher Zeitung”, ha scritto che la nomina di Fabrizio Moretti, antiquario ed esperto di arte medievale con gallerie a Londra e New York, come direttore della più […]

  

Sei monumentali sculture di Anish Kapoor nei giardini della Reggia di Versailles; una, solleva scandalo in Francia.

thCAHZARYTthCAA4UVE3thCAK19BMN

Sei monumentali installazioni aggiungono il nome di Anish Kapoor al prestigioso elenco di maestri dell’arte contemporanea che dal 2008 hanno dialogato con la Reggia di Versailles. Da allora l’antica residenza del Re Sole mette infatti a disposizione i suoi spazi per l’installazione di sculture dei più grandi maestri dell’arte. L’onore, già toccato a Jeff Koons, Takashi Murakami, Giuseppe Penone e Lee Ufan, spetta questa volta allo scultore inglese di origine indiana Anish Kapoor, che con le sue opere sa generare forti contrasti estetici e grande clamore. Una tradizione rispettata anche in questa occasione dell’esposizione che si snoda nei giardini della […]

  

Retrospettiva di Jeff Koons al Whitney Museum di New York. Evento da incorniciare.

Jeff Koons è ampiamente considerato come uno dei più importanti, influenti, popolari e controversi artisti del dopoguerra. Nel corso della sua carriera, ha sperimentato nuovi approcci al readymade, testato i confini tra sperimentazione e cultura di massa, ha sfidato i limiti di fabbricazione industriale, e trasformato il rapporto degli artisti col culto della celebrità e il mercato globale. Ha raccolto plausi della critica e soprattutto del mercato ma i biasimi, anche feroci, non sono venuti mai meno. Eppure, nonostante questi risultati, Koons non è mai stato oggetto di una retrospettiva che ripercorresse l’intero ambito della sua carriera. “A Retrospective” è […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019