Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento. L’esposizione fa parte del progetto “Mostrare le Marche” visitabile a Fabriano / Ancona.

93617-Orazio-Gentileschi_Madonna-del-Rosario_Pinacoteca-civica_-B-Molajoli_Fabriano93619-Orazio-Gentileschi_Circoncisione_Chiesa-del-Gesu_Ancona93621-Orazio-Gentileschi_Maddalena_Chiesa-di-Santa-Maria-Maddalena_Fabriano93623-Orazio-Gentileschi_Madonna-con-Bambino-e-Santa-Francesca-Romana_Galleria-Nazionale-delle-Marche_Urbino93625-Simon-Vouet_Maddalena-e-due-angeli93613-Guerrieri_Maddalena-Penitente_Pinacoteca-e-Museo-Civico-Malatestiano_Fano93615-Guido-Cagnacci_Maddalena-Penitente_Chiesa-di-Santa-Maria_-Maddalena_Urbania

La Regione Marche, il Ministero per i Beni e le Attività culturali, il Comune di Fabriano e Anci Marche presentano la mostra La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche del Seicento  aperta fino all’8 dicembre  2019 a cura di Anna Maria Ambrosini Massari e Alessandro Delpriori, che coinvolgerà non solo la Pinacoteca Civica Bruno Molajoli di Fabriano, ma anche due evidenze storico-artistiche molto importanti della città, il Duomo e la Chiesa di San Benedetto. L’esposizione fa parte del progetto Mostrare le Marche, nato dal protocollo d’intesa fra la Regione, il Mibac, l’Anci Marche, la Conferenza Episcopale […]

  

Lorenzo Lotto (Venezia 1480-Loreto 1557) alla National Gallery di Londra. Un evento che fa onore all’Italia.

pubblicomostraLorenzo-Lotto-Portraits-4Lorenzo-Lotto-Portraits-3Lorenzo-Lotto-Portraits-2Lorenzo-Lotto-Portraitsmostra Lorenzo Lotto National GalleryLorenzo-Lotto-Portraits-5

Vetrina europea per la mostra Lorenzo Lotto(Venezia 1480- Loreto 1557). Il richiamo delle Marche e soprattutto della Basilica della Santa Casa di Loreto accanto alla quale sono cresciuto fanciullo. Giorni fa è stata presentata a Londra l’esposizione Lorenzo Lotto portraits che rimarrà aperta dal 5 novembre al 10 febbraio 2019 (stessa data di chiusura di Macerata) alla National Gallery, tra i musei più importanti del mondo. Dal 5 novembre 2018  l’esposizione londinese di Lorenzo Lotto portraits  dialogherà con quella maceratese. Alla conferenza inaugurale erano presenti personalità di assoluto rilievo, a partire dal Primo ministro del Regno Unito Theresa May; quindi […]

  

Capriccio e Natura, l’Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Nei musei Civici di Macerata la bellezza nei secoli d’oro dell’arte tra ‘500 e ‘600.

imagemailimmagini.quotidiano.net884cad6af2-418d-49c0-95f8-8be4560f3b8fimmagini.quotidiano.net 12immagini.quotidiano.netimmagini.quotidiano.net7immagini.quotidiano.net79immagini.quotidiano.net09immagini.quotidiano.net6

Ecco una mostra di rilievo, italiana, che affronta l’arte fra secoli d’oro; ha per titolo “La mostra Capriccio e Natura: Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita”, coglie l’occasione del temporaneo trasferimento ai Musei civici di Palazzo Buonaccorsi a Macerata dei dipinti della Chiesa di Santa Maria delle Vergini a Macerata per un ripensamento completo di quel cantiere e del suo ruolo nello svolgere artistico nelle Marche alla fine del XVI secolo. Dallo straordinario punto di osservazione maceratese la visuale si apre poi ad abbracciare la pluralità affascinante di presenze artistiche nell’intera regione fra Cinque e Seicento, illuminando […]

  

La Maddalena tra peccato e penitenza. Al Museo-Antico Tesoro della Santa Casa di Loreto una quadreria di capolavori assoluti riuniti da Vittorio Sgarbi.

indexindex4index3index9index80index67

Ho visitato questa mostra per ben cinque volte, poi mi son detto, è la mostra più bella dell’anno 2016. Anzi bellissima. La quadreria inizia con Simone Martini e finisce con Canova. Un viaggio emozionante nella storia dell’iconografia di Santa Maria Maddalena, attraverso “capolavori assoluti, senza eguali nel mondo che stanno nelle Marche” come ha  voluto definirli  Vittorio Sgarbi,  curatore della Mostra “La Maddalena, tra peccato e penitenza” inaugurata a Loreto presso il Museo-Antico Tesoro della Santa Casa,  quelle Maddalene di Carlo Crivelli di Montefiore dell’Aso  ( “che anticipa Klimt”) e di Orazio Gentileschi, ospitata a Fabriano, e ora in mostra […]

  

Natale è il Presepe. Otto secoli di storia, arte e tradizioni.

hWc4KKNcreche-napolitaine2218-il-presepe-napoletano-suoi-simboliIngrandimento Foto S.PaoloPresepe-della-tradizionepresepe2 (2)11

Ricordo ancora quelle fredde sere di inizio dicembre dei primi anni Cinquanta nel Salento, quando avevo 5 o 6 anni, ed era rito preparare il presepe in casa, con l’aiuto della nonna e soprattutto delle sorelle di mia madre, mentre il camino scoppiettava e il profumo di pigne e pinoli s’alzava nelle stanze con le volte a stella. Il presepe cresceva con pastori, strade, muschio, fontane e ruscelli,  case e palmizi, statuine in gesso, in terracotta e cartapesta; e ancora luci e fondale di stelle. Ero ogni anno così felice per l’introduzione di qualche nuovo acquisto, nel cercare quel personaggio […]

  

Simboli e reliquie nella pittura di Bruno Mangiaterra. Un racconto che coglie il respiro del mondo.

Ci sono mostre di nicchia, ovvero per colti,  che non possono passare inosservate. Quella di Bruno Mangiaterra (Loreto,1952), illustre  artista lauretano, è da mettere tutta in cornice per la carica creativa e intellettuale che la sostiene e si tiene al Complesso monumentale di San Francesco a Montefiore dell’Aso( Ascoli Piceno), anche città natale di quel pittore  ormai storicizzato che ha nome di Adolfo De Carolis (1874-1928) sodale di D’Annunzio e di quel clima simbolista  e preraffaellita, e che ha disseminato eccelsi capolavori in tutt’ Italia. Si è cercato di trovare, nell’impostare la mostra di Mangiaterra, coincidenze, anzi delle corrispondenze fra […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019