Lucio Fontana principe della spazialità. Ceramiche e superfici in oro in mostra alla Galleria Borghese di Roma.

20190520_174905-1-629x420LUCIO-FONTANA_TERRA-E-ORO-LUCIO-FONTANA_EARTH-AND-GOLD_Installation-view_19-280x420 (2)LUCIO FONTANA_TERRA E ORO-LUCIO FONTANA_EARTH AND GOLD_Installation view_18-k04D-U3120618036616mhC-1224x916@Corriere-Web-Roma-593x44320190520_172848-499x42020190520_174223-560x42020190520_174105-651x42020190520_172809-262x420LUCIO-FONTANA_TERRA-E-ORO-LUCIO-FONTANA_EARTH-AND-GOLD_Installation-view_15-630x420LUCIO-FONTANA_TERRA-E-ORO-LUCIO-FONTANA_EARTH-AND-GOLD_Installation-view_17-630x420

A Roma, alla Galleria Borghese,  è stata inaugurata la mostra “Lucio Fontana. Terra e oro” (visitabile fino al 28 luglio 2019),  curata da Anna Coliva, che pone l’attenzione su due precisi ambiti della produzione dell’artista: i Concetti Spaziali in oro e le Crocifissioni in ceramica. “Fontana – ha chiarito la curatrice – è  il primo artista italiano del Novecento esposto nel Museo dopo le rassegne dedicate a grandi figure internazionali quali Bacon, Giacometti, Picasso”. Sono presentate in mostra  circa cinquanta opere fra dipinti a olio in oro e ceramiche, realizzate principalmente negli  storici anni Cinquanta e Sessanta. L’esposizione  si inquadra all’interno […]

  

La Croce di Kuturi in mostra a Milano in una Chiesa Battista in occasione della Settimana Santa. Icona universale e opera sacra di preziosa e nobile fattura contemporanea.

514239ac012075e666166d531cc63f1dd0732-keqc-u31101262463899psg-656x492corriere-web-roma_416x312

San Paolo diceva che la Croce è follia per i pagani e scandalo per i giudei; è certo che la Croce è uno dei simboli più  forti  -e aggiungo più sacri-  della storia dell’umanità,  che da millenni accompagna il cammino degli uomini. Sulla Croce molti artisti contemporanei si sono avvicendati a misurarsi,  proponendoci l’icona  universale della sofferenza, Dio fattosi uomo per la salvezza dell’intera umanità. Artisti di chiara fama si sono misurati sulla Croce  con opere di grande impegno sacrale,  Kengiro Azuma, Lawrence Carroll, Jannis Kounnellis, Mimmo Paladino, Arnulf Rainer, Hidetoshi Nagasawa, Lucio Fontana, Medardo Rosso, Alberto Burri, Marino Marini,  […]

  

Un giardino di sculture da vivere in Via Brera a Milano. La Galleria Annamaria Consadori a Milano espone capolavori di scultori di chiara fama internazionale.

7eeddaa0-6f9a-4012-bd92-49fc72d01fe48b1cd804-f5b7-4db4-a41a-b843aba7b975904ed009-61b9-4da4-9740-db6404d2283dd45cc533-559c-4aa6-bb30-04a11420c767

La Galleria Annamaria Consadori a Milano in Via Brera 2, ci offre una mostra a dir poco singolare, anzi confesso  di trovarmi dinanzi a una esposizione impaginata  da apparire come una vera eccellenza italiana dell’arte contemporanea. La mostra ha per titolo “Sculture da vivere”, bellissimo titolo quasi in opposizione a quello scritto del grande Arturo Martini che soppesava  “la scultura lingua morta”. E la stessa proposta della gallerista Consadori si innesta e anzi perpetua il lavoro magistramente condotto per decenni dalla mia amica Ada Zunino nella sua galleria di Via Turati. Scelta rigorosa questa della Consadori che mette in scena […]

  

Il Compianto sul Cristo morto di Altobello Melone e altre opere dedicate alla Passione di Cristo in mostra al Museo Diocesano di Milano. E’ una significativa riflessione sulla Pasqua.

11_1303_305b05a10_409b02_406_1

Il Museo Diocesano Carlo Maria Martini di Milano propone, propone fino  al 5 maggio 2019, Pasqua al Museo, un momento di riflessione attraverso le opere del Museo dedicate alla Passione di Cristo. L’iniziativa, col patrocinio dell’Arcidiocesi di Milano, si pone come ideale regalo ai fedeli in preparazione della Pasqua. L’itinerario tra i capolavori, opportunamente evidenziati, parte dalla trecentesca Crocifissione su fondo oro di Anovelo da Imbonate, al leonardesco Cristo Portacroce del Giampietrino, alla seicentesca Pietà di Procaccini, passando attraverso le due suggestive Orazioni nell’Orto di Peterzano e Fede Galizia e il confronto fra le Crocifissioni di Hayez e Mosè Bianchi. […]

  

Lucio Fontana. Al Museo Diocesano di Milano le due Pietà per il Duomo di Milano. L’arte sacra di un grande dell’arte contemporanea.

20. L. Fontana, Pala dell'Assunta - Fusione postuma © Marco Beck PeccozPala MD 2000.019.006-7Predella MD 2000.019.007Predella Deposizione

Il Museo Diocesano di Milano Carlo Maria Martini propone fino al 5 maggio 2019  un’iniziativa dal grande valore storico-artistico: un confronto ravvicinato tra le due versioni in gesso della predella raffigurante la Pietà e il bozzetto al vero per la monumentale pala dell’Assunta, realizzati da Lucio Fontana(1899-1968) per il Duomo di Milano. Tale evento, col patrocinio dell’Arcidiocesi di Milano, è reso possibile anche grazie alla disponibilità della Veneranda Fabbrica del Duomo che ha permesso il prestito di una delle due versioni della predella. Un’occasione unica per ammirare queste tre opere, eccezionalmente riunite assieme e, al tempo stesso, per riflettere sul percorso creativo sacro dell’artista […]

  

Dal gesto alla forma . Arte europea e americana del dopoguerra nella Collezione Schulhof. Strepitosa mostra a Venezia nel Museo della Collezione Peggy Guggenheim.

img-COLLEZIONE-SCHULHOF-in-Guggenheim85675-Ellswoth_Kelly_Rosso_Bludal-gesto-alla-forma-arte-europea-e-americana-del-dopoguerra-nella-collezione-schulhof-guggenheim-venezia-26-gennaio-18-marzo-2019_30844_1_zoomdal-gesto-alla-forma-arte-europea-e-americana-del-dopoguerra-nella-collezione-schulhofPh.-Matteo-De-Finadownload_1

E’ stata appena aperta ed è già visitatissima la mostra che si tiene fino  al 18 marzo 2019 presso il Museo Collezione Peggy Guggenheim   dal titolo “Dal gesto alla forma. Arte europea e americana del dopoguerra nella Collezione Schulhof ”,  a cura di Gražina Subelytė, Assistant Curator, e Karole P. B. Vail, direttrice del museo veneziano. Nel 2012 ottanta opere d’arte europea e americana del dopoguerra sono andate ad aggiungersi alle collezioni della Fondazione Solomon R. Guggenheim, quale lascito di Hannelore B. Schulhof (1922–2012) e del marito Rudolph B. Schulhof (1912–1999). La mostra è l’occasione per vedere la Collezione Schulhof nel suo complesso, con quasi tutte le opere esposte e allestite […]

  

“Altre Stanze anni ’50 e ’60”, con artisti italiani del secondo dopoguerra nella collezione della Banca d’Italia. Una mostra storica alla Fondazione Sant’Elia di Palermo con opere di vitale importanza.

86195-RENATO_GUTTUSO_Barche_nella_tempesta_1950_Olio_su_tela_cm_91_x108recensioni2ag3Giulio-Turcato-Porto-1024x575untitled11CORRADOCAGLI_ALTRESTANZE%20mostrefoto-nuova-300x225

Dalle diverse sedi della Banca d’Italia, raccolte in un’unica, importante collezione, sono arrivate  a  Palermo, Capitale Italiana della Cultura 2018, quaranta opere di trenta artisti che hanno segnato il secondo dopoguerra, negli anni Cinquanta e Sessanta. Alla Fondazione Sant’Elia  di Palermo – che la ospita fino al 28 febbraio 2019-  la mostra “Altre Stanze anni ’50 e ’60”, a cura di Mariastella Margozzi e Morena Costantini. Le opere, raccolte per l’occasione e provenienti da varie sedi italiane della Banca d’Italia, arrivano per la prima volta a Palermo. Un patrimonio prezioso e vario, che si è costituito nel tempo, riuscendo a raccontare lo sviluppo dell’arte figurativa italiana e le trasformazioni […]

  

L’arte novissima. Lucio Fontana per il Duomo di Milano 1936-1956. Al Grande Museo del Duomo una mostra lo celebra nel cinquantenario della scomparsa.

14768560723_c7f73140fa_b01b617f2-0764-44ed-b0d6-35617914ca85_medium_p9fb8352aca08bc14f711ecb564486b46-700x42303immagini.quotidiano.net

Ricorrendo quest’anno il cinquantenario della scomparsa di Lucio Fontana (1899-1968), la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano rende omaggio al grande artista italo-argentino con una mostra sulla sua attività per la Cattedrale ambrosiana. L’evento costituirà l’occasione ideale per presentare al pubblico il restauro del terzo bozzetto in gesso della Quinta Porta del Duomo, creato da Fontana tra il 1955 ed il 1956, mai esposto al pubblico perché giacente presso il Cantiere Marmisti della Fabbrica. L’opera è l’ultima che Fontana realizzò per il concorso indetto dalla Fabbrica nel 1950, relativo all’esecuzione della quinta porta della Cattedrale. Una competizione per la quale egli concepì prove, definite dalla […]

  

La collezione Nanda Vigo donata ed esposta alla Fondazione Culturale San Fedele di Milano.

79441-Lucio_Fontana_1899-1968_Concetto_spaziale_1961_100x80_cm_olio_e_taglio_su_telagunther_uecker_feld_1964Piero-Manzoni-Achrome-1961-62-fibra-artificiale-cm-75-x-55-Courtesy-Archivio-Nanda-Vigo-Milano15.-024-Nanda-Vigo-Deep-space-2014

Venerdì 8 giugno 2018, sono state  inaugurate alcune sale espositive del Museo San Fedele – Itinerari di arte e fede di Milano, ricavate nelle splendide e suggestive volte seicentesche che sostengono la sacrestia della chiesa di San Fedele e adiacenti alla splendida cripta che già contiene la Via Crucis di Lucio Fontana, oltre che opere di Jannis Kounellis e di Lawrence Carroll. In mostra, sono presenti le opere del Gruppo Zero e di Cooperarte. La “private collection” comprende una serie di opere raccolte dall’artista, designer e architetto Nanda Vigo – circa un centinaio – nel corso della sua vita, tra cui lavori di Lucio Fontana, Heinz Mack, Piero Manzoni,Christian Megert, Jan Schoonhoven, Günther Uecker, Vincenzo Agnetti, Gianni Colombo, Carla Accardi, Otto Piene, Mimmo Rotella, Jan […]

  

Novecento di carta. Disegni e stampe di illustri maestri italiani di chiara fama, al Castello Sforzesco di Milano.

04.Sironi_Allegoria dell_espansione urbanistica, 192113.Turcato_Composizione 1960caMartini Bacio,191575651-Morandi_Grande_natura_morta_con_lampada_a_destra_192816.Baldessari_IX Triennale, 1951

Nell’ambito del palinsesto culturale Novecento Italiano il Comune di Milano – Cultura e la Soprintendenza del Castello Sforzesco hanno  presentato i capolavori della grafica italiana del Novecento conservati nelle raccolte civiche e nelle collezioni di Intesa Sanpaolo con una mostra di disegni, incisioni e libri d’artista dei più celebri maestri del secolo scorso. Un’occasione per mostrare al pubblico internazionale del Castello una selezione di lavori provenienti da un patrimonio straordinario, unico per qualità e varietà, e normalmente non visibile per ragioni conservative. Prodotta e organizzata con la casa editrice Electa, l’esposizione è a cura di Claudio Salsi con la collaborazione del comitato […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019