wo-MAN RAY e le seduzioni della fotografia. Camera / Centro Italiano per la Fotografia espone a Torino il mondo femminile del primo fotografo surrealista.

Man-Ray.-The-Fifty-Faces-of-Juliet_2.man-rayMan-Ray.-The-Fifty-Faces-of-Juliet_1.s-l30003-653x3674507584_6_06f6_la-priere-1930-photographie-sur-toile-de_85d7f8ae87598e9bde1e1dd3f5c5f4951man-ray_-le-violin-de-ingres_-1924

 “Solo da Man Ray potevamo attenderci la Ballata delle donne del tempo presente”, scriveva André Breton a proposito dei ritratti femminili del genio nato a Philadelphia nel 1890, sbarcato a Parigi nel 1921 e lì divenuto protagonista assoluto delle stagioni dadaista prima e surrealista poi.  CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia rende fino al 19 gennaio 2020  omaggio al grande maestro con la mostra “wo/MAN RAY. Le seduzioni della fotografia” che racchiude circa duecento fotografie, realizzate a partire dagli anni Venti fino alla morte (avvenuta nel 1976), tutte dedicate a un preciso soggetto, la donna, fonte di ispirazione primaria […]

  

Art Faces. Francois Meyer e i suoi ritratti d’artista nella Collezione Würth. L’esposizione del fotografo svizzero ad Art Forum Wurth Capena- Roma.

Andy-Warhol_©François-Meyer_7220-590x40097928758-C426-4877-B0E3-197D117F69ED-590x468Piet-Mondrian_©Arnold-Newman_7147-353x59086761-1_Salvador_Dal_Jean_Dieudaize_7055Roy-Lichtenstein_©François-Meyer_7129-590x39755A59655-FEA5-4628-B8B3-51A058E75C06-440x590Jean-Michel-Basquiat_5978-1-590x583Niki-de-Saint-Phalle_©Monique-Jacot_7199-414x590Sam-Francis_3474-590x446

Dopo esser stata presentata per la prima volta nel 2003 alla Kunsthalle Würth di Schwäbisch Hall, la mostra “Art Faces. Ritratti d’artista nella Collezione Würth” fa tappa all’Art Forum Würth Capena, visitabile fino al 14 marzo 2020. La collezione di “Art Faces” ha inizio dall’opera del fotografo svizzero François Meyer che, spinto dalla curiosità nei confronti della persona che si cela dietro un’opera d’arte, intraprende l’ambizioso progetto di realizzare una collezione di fotografie di ritratti d’artista. François Meyer inizia a raccogliere le sue opere nel 1975, quando lavora come fotografo per il mondo dell’arte e collabora con riviste quali L’Oeil, […]

  

Gli artisti e le bolle di sapone. Forme dell’utopia tra vanitas arte e scienza. Incredibili Capolavori di artisti in mostra alla Galleria Nazionale dell’Umbria a Perugia.

01- Pelagio Palagi (2)A11358.jpg????????02 -Vittore Ghislandi06 - Giulio Paolini05 - Manifattura fiorentina07 - Anonimo

 È forse già una cosa seria? Non è per nulla seria. Sono delle bolle di sapone, delle pure chimere… Fëdor Dostoevskij, Delitto e Castigo Simbolo della fragilità, della caducità delle ambizioni umane, della vita stessa, fin dal Cinquecento, le bolle di sapone hanno affascinato generazioni di artisti per quei giochi di colore che si muovono sulle superfici saponose, per la loro lucentezza, per la loro leggerezza. La Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia, dal 16 marzo al 9 giugno 2019, affronta per la prima volta in una mostra dedicata, questa tematica tradizionalmente correlata al genere artistico della natura morta e della vanitas. L’esposizione, dal […]

  

Meret Oppenheim, artista icona del Novecento al LAC Lugano Arte e Cultura. Le sue opere in dialogo, da Max Ernst a Mona Hatoum.

05. M. Oppenheim_Handschuhe (Paar)_198503. M. Oppenheim_Das Paar_1956_Collezione privata02. M. Oppenheim_ Bon appC tit Marcel_196611. M. Ray_Erotique voilC e_1933(1)04. M. Oppenheim_Tisch mit    VogelfA ssen_1939_198212. M. Hatoum_T42 (gold)_199913. R. Gober_Untitled (Red shoe)_1990(1)10. R. Magritte_Le moda le rouge_194709. M. Ernst_Le rC veil officiel du serin_1923

Il Museo d’arte della Svizzera italiana ospita fino al 28 maggio 2017 la mostra “Meret Oppenheim, opere in dialogo. Da Max Ernst a Mona Hatoum”, dedicata a una delle artiste più celebri del Novecento, qui presentata accanto ai maggiori esponenti del movimento dada e surrealista e a figure di rilievo nel panorama dell’arte contemporanea. A  cura di Guido Comis e Maria Giuseppina Di Monte, l’esposizione è realizzata anche grazie alla collaborazione con importanti collezioni private e istituzioni pubbliche svizzere e internazionali. Meret Oppenheim (1913-1985) è  stata una delle artiste più celebri del Novecento e autrice di opere divenute vere e […]

  

La fotografia francese del Novecento. Una mostra a Pordenone presenta scatti indimenticabili fra realtà, poesia e magia.

e4aa25cc5dba8e1a103570271875228ff86b56b19bd9d8f9f911c74206c79e48c1ea71bf26c682indexzoom_5_la-fotografia-francese-del-novecento35187-zoom_5_la-fotografia-francese-del-novecentozoom_2_la-fotografia-francese-del-novecento

Da non perdere la mostra “Fotografia francese del Novecento”, che presenta in modo esaustivo la fotografia francese del XX° Secolo, attraverso 140 opere, che le diverse collezioni e archivi hanno raccolto nel corso del tempo. E’ introdotta da un breve prologo di immagini sulla fotografia del XIX secolo (Maxime Du Champ, Gustave Le Gray, Edouard Denis Baldus, Louis Auguste et Auguste Rosalie Bisson, Pierre Petit, Louis Emile Durandelle, Teophile Cognacq, Felix Bonfils, Alphonse Bernoud, Alphonse Liebert, Albert Chevojon). All’inaugurazione della mostra in luglio presso la sala consiliare della Provincia di Pordenone è stato consegnato l’International Award of Photography a Claude […]

  

A Parma inaugurato il CSAC, Museo italiano punta di diamante del contemporaneo. Un progetto museale che finalmente compete con i grandi musei del mondo.

paradigna_sede_csac__totale_da_sseper_nl__foto_paolo_rosselli_lightCSACimages5mario_schifano_al_mare_1979imagesghirri-m2antzvhfts2c9vpums66m03i64v089fpqxcr36mpsmateriali CSAC nella Certosa di Paradigna parma.repubblica.itcertosa-CSACSede%20Csac_Standard

Finalmente un Museo coi fiocchi e un museo italiano. E badate bene, questo non a Milano ma a Parma. E già perché a Milano si scimmiotta con il Museo del Novecento in Piazza del Duomo ma a Milano manca ancora un Museo dell’Arte Contemporanea, che esiste già in molti paesi europei. Un museo, il CSAC, voluto grazie all’operosità di un collega quale il prof. Carlo Arturo Quintavalle, Ordinario di Storia dell’Arte presso l’Università di Parma. Finalmente un collega accademico operoso e ben inserito nei meccanismi dell’arte contemporanea. L’Archivio-Museo dello CSAC apre al pubblico sabato 23 maggio nell’Abbazia di Valserena, meglio […]

  

Festeggiamenti per i 50 anni dallo Studio Marconi alla Fondazione Marconi(1965-2015).

ATT0PRIMAT9MR87virus150420151056073VAinterno

Giorgio Marconi celebra 50 anni di attività con una collettiva di 22 dei molti artisti che, nel corso degli anni, hanno esposto il loro lavoro nello storico Studio Marconi, suo primo spazio espositivo in via Tadino 15, inaugurato nel 1965 e diventato in poco tempo uno dei punti di riferimento dell’attività artistica milanese. Nel corso della sua lunga attività lo Studio Marconi ha ospitato più di un centinaio di artisti che Giorgio Marconi ha scelto non solo tra le varie tendenze del momento, ma cercando di individuare le personalità e i valori che gli sono sembrati più rappresentativi del suo […]

  

La Divina Marchesa. Arte e vita di Luisa Casati dalla Belle Époque agli anni folli, in mostra a Venezia.

Venezia rievoca la figura e il mito della donna che affascinò d’Annunzio e con le sue follie divenne la musa dei più grandi artisti del tempo: da Boldini a Bakst, da Marinetti a Balla, da Man Ray ad Alberto Martini, da Van Dongen a Romain e Brooks.  Palazzo Fortuny a Venezia – una delle città da lei più amate, palcoscenico delle sue stravaganti esibizioni – è la sede della prima straordinaria mostra interamente dedicata alla “Divina Marchesa“, come la definì d’Annunzio: la donna che a inizio Novecento, con il trucco esagerato, le trasgressive ed eccentriche performance e una vita sopra […]

  

Man Ray. Modelle ed erotismo negli scatti dell’artista americano vissuto a Parigi e tra i fondatori del Dadaismo.

LaFondazione Marconi che fa capo a Giorgio Marconi possiede una delle più importanti collezioni di Man Ray. E’ da qui che nasce la mostra “Man Ray. Models” in occasione della recente pubblicazione dell’omonimo volume edito insieme a Carlo Cambi Editore, fedele riproduzione di un Album fotografico realizzato dallo stesso Man Ray. La mostra odierna lascia vedere le fotografie originali che l’artista ha scattato tra il 1920 e il 1940 alle modelle che frequentava e che poi ha raccolto in un Album come ricordo delle stesse modelle e della loro partecipazione al lavoro fotografico da lui svolto in quegli anni. L’Album […]

  

La Grafica d’Arte Internazionale torna alla ribalta dei mercati. La Fondazione Marconi di Milano diventa un esempio unico e motore della svolta nell’arte mondiale.

Sensazionale, storica, sensibile al mercato ancora tutto da scoprire, e ai collezionisti e investitori che oggi non sanno a cosa puntare. La Fondazione Marconi avvia nel campo dell’arte una svolta dire unica.  E’ stata  inaugurata negli spazi della Fondazione Marconi e dello Studio Marconi ’65 una mostra interamente dedicata alle opere grafiche di alcuni dei più importanti artisti contemporanei con i quali Giorgio Marconi ha lavorato dagli anni Sessanta in poi. Con l’occasione è stato  presentato il nuovo catalogo edito da Studio Marconi ’65, “Opere grafiche internazionali”, che raccoglie oltre duecento tra opere grafiche, multipli e libri d’artista di Valerio […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019