Mario Schifano e “Qualcos’altro”. Gli storici monocromi dell’artista romano in mostra alla Galleria Marconi a Milano.

97525-unnamed_2_marconi_qualcosaltro_image_20200122162951marconi_qualcosaltro_image_20200122164635marconi_qualcosaltro_image_20200123151554marconi_qualcosaltro_image_20200122163022marconi_qualcosaltro_image_20200122155450marconi_qualcosaltro_image_20200122160533marconi_qualcosaltro_image_20200122160750marconi_qualcosaltro_image_20200122163007marconi_qualcosaltro_image_20200122160711

“Le forme schematiche di Schifano si andavano sempre più precisando come campo; le tele orlate da contorni rettangolari, ad angoli smussati, somigliavano a uno schermo preparato a ricevere,o ad un video appena acceso, che stia riscaldandosi; o se si vuole all’inquadratura di un reflex fotografico, che debba dettagliare una zona di veduta… (M. Calvesi, cat. mostra Galleria Odyssia, Roma 1963)”. La galleria Gió Marconi presenta la mostra “Mario Schifano. Qualcos’altro” visitabile fino al 20 marzo 2020,  dedicata ad un nucleo di monocromi compresi tra il 1960 e il 1962, curata da Alberto Salvadori e in collaborazione con l’Archivio Mario Schifano. Ebbene, l’artista comincia […]

  

La Collezione Franco Farina. Arte e Avanguardia a Ferrara 1963-1993, in mostra al PAC di Ferrara.Un manager e un intellettuale degli anni Settanta che ha segnato un’intera epoca.

Franco Farina palazzo dei diamanti04-Collezione_Farina_0204-Collezione_Farina_03

«Se un giorno si farà la storia delle attività espositive in Italia, nell’ambito dell’ente pubblico e relativamente all’arte contemporanea, un capitolo di essa dovrà riguardare Franco Farina, forse il caso più perspicuo nel corso degli anni Settanta». A scriverlo, nel lontano 1993, è Renato Barilli, testimone di prima mano del lavoro che andava svolgendo il “Maestro Farina” a Palazzo dei Diamanti e alla Civica Galleria di Arte Moderna di Ferrara. L’ho avuto tra gli amici più cari, per la sua competenza e per aver fatto del Palazzo dei Diamanti di Ferrara un centro d’arte internazionale come pochi avrebbero potuto fare. […]

  

Giacomo Manzù in mostra al MARTA di Taranto. Modelle, amanti e la bellezza, testimoni della scultura del grande maestro italiano.

                             Al Museo Nazionale Archeologico di Taranto (MarTa) è aperta fino al 30 novembre la mostra “Giacomo Manzù e le sue donne”. Nelle sale del Museo, celebri per la straordinaria collezione di gioielli del IV e del II secolo a. C. che vi è custodita, sarà possibile ammirare circa venti opere del maestro bergamasco, tutte ispirate al tema muliebre, centrale nella sua ricerca artistica fin dagli esordi. L’evento, promosso dal Mibact, Direzione Regionale per i beni culturali e paesaggistici della Puglia e dalla Soprintendenza per i beni archeologici della Puglia, è stato organizzato da Il Cigno GG Edizionì di Roma […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020