O. Galliani e L. Puglisi fra squarci di luci e di tenebre in mostra a Milano allo Studio Museo Francesco Messina.

1) Omar Galliani_SOLTANTO ROSE_MATITA E PIGMENTO SU TAVOLA DI PIOPPO CM 251 X 370 _DITTICO_ 2003 copia_previewfdd97368-0f59-4610-b553-f718d0115ad5Omar Galliani, Nuovi fiori, nuovi santi (2005)Omar Galliani, Soltanto Rose (2009)Lorenzo Puglisi, Natività (2016)Omar Galliani, Denti (2009)

L’arte contemporanea e numerosi artisti che la frequentano oggettivano il loro percorso con progetti sul sacro e sulla sacralità. D’altronde, i tempi in cui viviamo hanno bisogno di vivere riferimenti mirati catturati in parte dal passato e in parte da bisogni che ogni uomo può e deve ricercare oltre la materialità, guardando proprio verso l’oltre, verso la luce, oltrepassando le tenebre e il buio. “Visioni di luce e di tenebra”  è un  progetto espositivo studiato per questo luogo che è il Museo di F. Messina a Milano, significativo sia per l’arte contemporanea, ma anche  per l’arte e la storia di […]

  

Nove fotografi internazionali interpretano i Musei Vaticani. A Palazzo Reale a Milano uno scenario di vita, arte e sacralità.

10_Cover_Inpienaluce_museivaticani_preview09b_Siragusa_preview09a_Siragusa a lavoro1_preview08b_Parr_preview08a_Parr a lavoro_preview06b_Jodice Mimmo_preview05b_Jodice Francesco_preview05a_Jodice Francesco a lavoro_preview04b_Fleischer_preview04a_Fleischer a lavoro_preview03b_Biasiucci_preview07b_Kawauchi_preview

Aperta a  Palazzo Reale di Milano fino  al 1° luglio 2018 la mostra “In piena luce. Nove fotografi interpretano i Musei Vaticani”,a cura di Micol Forti e Alessandra Mauro, ideata dai Musei Vaticani. Nove voci di spicco della fotografia internazionale interpretano la preziosa, classica e contemporanea unicità dei Musei Vaticani. La mostra fa parte del ricco programma di Milano PhotoWeek2018. Promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale e Musei Vaticani, in collaborazione con Contrasto, l’esposizione nasce dal progetto di costituzione del primo fondo fotografico all’interno della Collezione di Arte Contemporanea dei Musei Vaticani. Per raggiungere l’ambizioso […]

  

Il leccese Stefano Donno esempla misticamente il tempo e lo spazio con opere miracolose di arte digitale. In mostra a Milano al Museo di Alda Merini.

M3(1)M1M2cover commercial

Ha per titolo “Per Astrale in Astrale – mystic energetic photography”  la mostra che il leccese  Stefano Donno tiene in questi giorni a Milano, fino al 13 maggio 2018, alla Casa delle artiste – Museo di Alda Merini a Milano. Il piano astrale, chiamato altresì mondo astrale o mondo del desiderio (Kamaloka in Sanscrito), è un luogo metafisico, secondo alcune tradizioni esoteriche, alcune religioni e parte del pensiero New Age.  Il concetto è stato frequentemente ripreso e utilizzato da sostenitori di pratiche alternative, pseudoscientifiche o “New Age”, attribuendo allo stesso, o a “energie” ad esso afferenti, dei presunti effetti o […]

  

Il venezuelano Alfredo Ramirez torna a Milano in mostra presso Interface Hub/ ART con “Virtus Dormitiva”. Una profonda riflessione sul suo e il nostro tempo.

alfredo-ramirez_virtus-dormitiva-cs1alfredo-ramirez_virtus-dormitiva-cs2IMG_32612ec5232f-1d25-4436-9472-e4ef84809bb6AR-This one is real, 2018, cera su velluto rosso, 6x140 cm

L’artista di origine venezuelana Alfredo Ramirez, formatosi tra l’Italia e il Venezuela, torna a Milano  presso Interface HUB/ART fino al  15 Luglio 2018 con una mostra che raccoglie la sua ultima produzione, frutto di una riflessione costante e sofferta provocata da un mondo lacerato da soprusi, violenze e autoritarismi, in cui lui stesso si trova a vivere la condizione di esule. Le opere di Alfredo Ramirez sono esposte in numerosi musei e collezioni fra cui l’Orange County Museum of Art di Newport Beach, il Museum of Contemprary Art San Diego, la Peter Norton Art Collection e il Museo de Arte […]

  

I Tarocchi del Mantegna in mostra a Milano alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana.

tarocchi-mantegna-incisioni-scuola-ferrarese-58393761-44f8-432e-acf7-27d349443ecaMantegna_Tarocchi_E23,_RhetoricaMantegnaFortezaTrumpfkarte_des_Mantegna-Tarots_-_SolItalian_Nobleman_of_the_Fifteenth_Century_From_a_Playing_card_engraved_on_Copper_about_1460_Cabinet_des_Estampes_National_Library_of_Paris_edit2Mantegna_tarot_50,_Prima_causa3877c449debaae05c303f9972ea19590--vintage-gypsy-oracle-cards

La rassegna propone 28 fogli della più antica nonché misteriosa serie a stampa, realizzata alla metà del ‘400 in Italia settentrionale, di proprietà dell’istituzione milanese, giunta in collezione forse già con il nucleo di opere di Federico Borromeo. Accanto a essi esposto il manoscritto del Crater Hermetis dell’umanista marchigiano Ludovico Lazzarelli, che utilizzò alcune sequenze dei “Tarocchi” come fonte di ispirazione per comporre un’opera poetica. Fino  al 1° luglio 2018, la Pinacoteca Ambrosiana ospita la mostra che presenta i “Tarocchi del Mantegna” nelle collezioni della Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano. L’esposizione, curata da Laura Paola Gnaccolini, propone 28 dei 31 […]

  

Andrea Boyer e il primato del disegno. Un artista italiano racconta dell’uomo gesti ed esistenza, in una splendida mostra a Milano.

INVITO BOYER 175079-INVITO_BOYER_3_264172_10151399609885239_1343554861_n1ABW315%202009%20drawing%20on%20Schoellers%20cartoon%2042,4x59,5

Ancor di più oggi, dinanzi a un’immagine di Andrea Boyer si è tentati dal dire, ma è disegno o fotografia? Ebbene, questo illustre maestro contemporaneo si misura in entrambi i campi e lo fa in modo a dir poco superbo, anzi eccelle come pochi in Europa. Tanto che per la stagione espositiva 2018, la galleria ARTESPRESSIONE di Paula Nora Seegy a Milan, dedica ampio spazio ad ANDREA BOYER (Milano 1956), con due mostre, distinte ma dialoganti, dedicate al disegno e alla fotografia, mezzi espressivi privilegiati dall’artista milanese; per il Disegno ecco “Gesto e maniera” in mostra attualmente fino   al […]

  

Le icone di Kuturi. Tavole fondo oro in mostra a Milano nell’Ex-Studio di Piero Manzoni in zona Brera.

TRITTICO-A-SPORTELLIK.71-617 copiaK64-117K63-1216 copia

E’ una di quelle mostre che diventano vera rarità nel  sistema nazionale del mostrificio contemporaneo, e pertanto visitarla diventa un segnale importante per capire anche in che direzione può e deve andare l’arte contemporanea. Arte assoluta, arte fuori da ogni stereotipo, arte mistica, arte sacrale, arte divinatoria, alla maniera dei “lari e penati” che gli antichi romani avevano in ogni abitazione. Queste tavole acquistano pertanto un senso mirato e forte, capace di sconvolgere ogni parametro di raffronto e confronto, ed un anche un clima di sofferto stupore che infrange ogni edulcorata maniera e manierismo. Sembrerebbe essere tornati indietro di secoli, […]

  

Franco Grignani e la fotografia sperimentale. Una mostra a Milano celebra la figura di uno dei più grandi innovatori del Novecento.

9- FRANCO GRIGNANI, Torsione e tensione anulare, 1962, sperimentale ottico su tela emulsionata applicata su tavola, 50x50 cm8- FRANCO GRIGNANI, Trama meccanica in torsione circolare, 1960, sperimentale ottico su tela emulsionata applicata su tavola, 90x70 cm13- FRANCO GRIGNANI, Fenomeno plastico, 1966, sperimentale ottico di distorsione su tavola, 70x70 cm12- FRANCO GRIGNANI, Fenomeno plastico chiaroscurale, 1966, sperimentale ottico di distorsione su tavola, 90x70 cm14- FRANCO GRIGNANI, Induzioni abbinate, 1966, sperimentale ottico di distorsione su tavola, 70x70 cm10- FRANCO GRIGNANI, Proiezione strutturata su moduli, 1964, sperimentale ottico di distorsione su tavola, 70x70 cm, diagonale 100 cm11- FRANCO GRIGNANI, Studio di tensioni, 1964, sperimentale ottico di distorsione su tavola, 90x70 cm

La Galleria 10 A.M. Art di Milano (via Anton Giulio Barrili 31) rende omaggio, a 110 anni dalla sua nascita, a Franco Grignani (1908-1999), artista  e figura  capitale, con una mostra aperta fino al 24 marzo, con  20 opere realizzate a partire dalla fine degli anni Quaranta da uno dei più grandi  e profondi innovatori del Novecento. Nell’ambito del costante lavoro di riscoperta e di presentazione del lavoro di Franco Grignani, figura poliedrica che si è mossa sul sottile confine che lega arte, design e grafica e che è stata celebrata la scorsa estate con una importante antologica alla Estorick […]

  

Arturo Toscanini. Celebrazioni per il 150° Anniversario della nascita di un maestro impareggiabile e immortale.

08_107_205_104_103_101_201_2tosca

Parma celebra Arturo Toscanini, uno dei suoi figli più illustri, in occasione del 150° anniversario della nascita. Per ricordare la figura di uno dei maggiori direttori d’orchestra del Novecento, è stato approntato un articolato calendario, lungo un anno intero, ricco di eventi, da concerti a mostre, da concorsi musicali a convegni, e molto altro ancora. A garantire la qualità delle proposte è stato istituito un comitato esecutivo che vede come capofila il Comune di Parma e la Fondazione Arturo Toscanini di Parma e coinvolge Enti, Fondazioni e Istituzioni italiani e internazionali. A segnalare, dal punto di vista grafico, tutte le […]

  

Celebrata l’imperatrice Maria Teresa d’Asburgo(1717-1780) nel 300° anniversario della nascita. Una mostra alla Biblioteca Braidense evidenzia politica e istituzioni (Accademia di Belle Arti di Brera) della Lombardia austriaca e di Milano.

Invito-mostra-maria-teresa-2018mariateresa (3)242px-Kaiserin_Maria_Theresia_(HRR)1-monza-villa-realeAccademia_di_BreraAccademia-Aperta-2017-Brera-Milanobrera-accademia-milano

Un ciclo di manifestazioni sono realizzate a Milano per i 300 anni dalla nascita dell’ imperatrice Maria Teresa d’Asburgo (1717–1780), prima e unica donna ad ereditare nel 1740 i vasti possedimenti della monarchia asburgica, fra cui la Lombardia. Il clima intellettuale milanese di quegli anni sentiva pesare il confronto con l’internazionale ambiente austriaco, prova ne sia la trasformazione secondo il modello viennese del palazzo Reale, decisa da Maria Teresa affinché potesse servire di abitazione all’Arciduca Ferdinando, uno dei suoi sedici figli, Governatore, e Capitano generale della Lombardia. Il rinnovamento fu effettuato dall’architetto Giuseppe Piermarini che realizzò anche il nuovo “Teatro […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2018