Angelo Fortunato Formiggini intellettuale ed editore nell’Italia del primo Novecento. Una mostra a Modena tra galleria Estense e Biblioteca Estense Universitaria lo rivela uomo di straordinaria cultura e figura nodale negli anni del ventennio fascista.

unknown document7_libro-latta-01unknown documentunknown documentunknown documentunknown documentunknown documentunknown document4_ilducaborsounknown document

Intellettuale di grande statura civile e morale, Angelo Fortunato Formiggini (1878-1938) che ritroviamo in una duplice mostra a Modena, divisa tra la Galleria Estense e la Biblioteca Estense Universitaria ed aperta fino al 30 giugno 2019. Mostra di grande rigore e di vivace storicità che allarga lo sguardo tra  “ridere, leggere e scrivere nell’Italia del Primo Novecento”.   L’esposizione si completa, alla Sala Campori della Biblioteca Estense Universitaria, con la sezione Ridere in tempo di guerra. La Grande Guerra raccontata dalle cartoline di Angelo Fortunato Formiggini, che presenta una selezione di cartoline illustrate provenienti dalla raccolta Casa del Ridere. “È morto proprio […]

  

Mutina splendidissima. Modena, la città romana e la sua eredità. Una eccellentissima mostra storica al Foro Boario di Modena, per i 2200 anni, ne racconta la fondazione e la storia della città.

image77903f68798de2f5ac776a4fa1831d663cba37ce2dimage11image2image89image5imageimage88image66

Ce ne vorrebbero tante di queste mostre che allargano lo sguardo sulla storia del territorio italiano, sulle origini delle città, sulla cultura romana che ci appartiene a pieno titolo. Altro che discorsi  astrusi  di certi politici che si fasciano la bocca di  immigrazione, allontanandosi dalle radici e dalle identità culturali e storiche.  Al Foro Boario di Modena  ecco la mostra  “Mutina Splendidissima. La città romana e la sua eredità” a cura di Musei Civici di Modena e Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Bologna con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Regione Emilia Romagna, ed […]

  

Cesare Leonardi e l’architettura della vita in mostra nell’ambito del Festivalfilosofia 2017 a Modena.

5_CesareLeonardi1_CesareLeonardiCesare_Leonardi_Strutturecesare-leonardi-palazzo-clerici-milano-design-week-2016-02domus-cesare-leonardi-00Mostra

Si è aperta  venerdì 15 settembre nell’ambito del festivalfilosofia 2017, dedicato alle Arti, la mostra monografica “Cesare Leonardi. L’Architettura della vita”, che occuperà fino al 4 febbraio 2018  gli spazi di Palazzo Santa Margherita e della Palazzina dei Giardini di Modena. A cura di Andrea Cavani e Giulio Orsini, il grande evento espositivo è organizzato e prodotto dalla Galleria Civica di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Archivio Architetto Cesare Leonardi. Si tratta della prima importante retrospettiva dedicata a Cesare Leonardi (Modena, 1935), figura poliedrica quanto inedita nel panorama architettonico e artistico contemporaneo. Nel corso di una attività durata […]

  

L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940 al Museo della Figurina di Modena.

1146

Al Museo della Figurina di Modena, si apre a giorni una mostra, visitabile  fino al 18 febbraio 2018,  sui piccoli capolavori dell’Art Déco: i calendarietti tascabili, piccoli omaggi profumati nati tra il 1920 e il 1940 dal talento di artisti, grafici, pubblicitari e illustratori dell’epoca. A Palazzo Santa Margherita (corso Canalgrande 103, Modena), dal 15 settembre 2017 al 18 febbraio 2018, L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940, a cura di Giacomo Lanzilotta, approfondisce una forma d’arte molto diffusa in quel ventennio che intercorre tra la due guerre mondiali e che vede anche la nascita e l’evoluzione dell’Art déco: […]

  

Marco Maria Zanin e il suo “Dio è nei frammenti”. Alla Galleria Civica di Modena la mostra che esplora il presente fra post-concettualismo e post-minimalismo.

_MG_3381_li(0)_MG_3391_li

La mostra “Marco Maria Zanin. Dio è nei frammenti”, alla Galleria Civica di Moderna e aperta fino al 16 luglio, attraverso le fotografie e le sculture, esplora il tema della memoria e delle radici nella società contemporanea mediante un’opera di reinterpretazione di scarti prodotti dal tempo: detriti e oggetti che per Zanin, sulla scorta del filosofo francese Georges Didi-Huberman, sono “sintomi” della sopravvivenza lungo le epoche di valori umani archetipici. L’indagine si muove tra la civiltà rurale del Veneto, sua regione di origine, e la megalopoli di San Paolo, dove vive alcuni mesi all’anno, due luoghi profondamente diversi nel modo […]

  

Ritrovato un capolavoro del Guercino. L’opera di inestimabile valore rintracciata in Marocco.

guercino-ritrovato(1)

Tela di inestimabile valore, rubata in una Chiesa di  Modena e ritrovata  a Casablanca in Marocco. Era stata trafugata nel 2014, dalla Chiesa di San Vincenzo a Modena, “la Madonna coi santi Giovanni Evangelista e Gregorio Taumaturgo,” firmata dal Guercino, e dal valore inestimabile. L’opera,  era stata stimata dal collega  Vittorio Sgarbi sui 5-6 milioni di euro, e dal sottoscritto ben 10 milioni di euro;   era sul “mercato” marocchino a un prezzo di 10 milioni di dirham (940mila euro circa). Ecco come sono tenuti e trattati i beni artistici in Italia;   perché la tela è stata -finalmente-  ritrovata in […]

  

Zimoun e la sua cupola di cartone. A Modena la prima mostra italiana dell’artista svizzero.

nuova%20immagine%20newsletter(0)

                                                         E’ stata inaugurata nell’ambito di NODE festival, “605 prepared dc-motors, cardboard boxes”, la prima mostra personale in un museo italiano dell’artista svizzero Zimoun, noto per le sue opere che uniscono sound art e architettura degli spazi. La mostra, a cura di Filippo Aldovini, è organizzata e prodotta da Galleria civica di Modena e Fondazione Cassa di Risparmio di Modena in collaborazione con Associazione Lemniscata e fuse. La mostra coinvolge le cinque sale della Palazzina dei Giardini di Modena, ciascuna delle quali abitata da un’installazione meccanica costruita con materiali semplici – scatole di cartone, sfere di cotone, cavi di metallo, […]

  

I migliori album della nostra vita. Al Mata di Modena le Storie in figurina di miti, campioni e bidoni dello sport.

MUFI_SPORT_cover_catalogo_stesa_s05 copiaimmagine newsletter(0)image_thumb9image_thumb8image_thumb1image_thumb5image_thumb2650572f2-45c8-49ed-abf9-c0bab2932215

Nella città capitale della figurina, Modena, mille e più figurine di sport e sportivi e decine di album originali esposti insieme a gigantografie, video e animazioni, tra percorsi di gioco ed esperienze multisensoriali. Figurine da guardare e da scoprire, per giocare e divertirsi, per stupirsi e ricordare. C’è tutto questo nella mostra “I migliori album della nostra vita. Storie in figurina di miti, campioni e bidoni dello sport “che è stata inaugurata  il 16 settembre al Mata di Modena, (via della Manifattura Tabacchi n.83), nell’ambito del festivalfilosofia dedicato all’agonismo, in programma tra il capoluogo, Carpi e Sassuolo. La mostra è […]

  

Walter Chapelle il fotografo americano figlio dei fiori, in anteprima mondiale in Italia

Si inaugura venerdì 13 settembre 2013, negli spazi espositivi dell’ex Ospedale Sant’Agostino di Modena, “Walter Chappell. Eternal Impermanence”, una retrospettiva dedicata al fotografo americano figlio dei fiori, fra i protagonisti più controversi della fotografia americana del XX secolo, la cui opera, intensamente provocatoria così come la sua vita, è rimasta celata a lungo. La visione unica di Chappell, capace di trascendere il tempo e i soggetti ritratti, sarà presentata in anteprima mondiale attraverso un’ampia ricognizione: oltre 150 fotografie vintage, realizzate tra gli anni Cinquanta e i primi anni Ottanta, e la maquette originale di World of Flesh, libro rifiutato da […]

  

“Bag One”. I disegni erotici di John Lennon in mostra a Modena

Dalla musica ai disegni ai film, la talentuosa figura di John Lennon sarà al centro di una grande mostra intitolata “All you need is Love”, che si aprirà il 13 settembre al Museo Civico di Modena. A John Lennon attore, performer, artista «non-finito» che giocò a violare i limiti dell’arte – che si trattasse della  canzone o della censura di Sua Maestà – è dedicata la mostra «All you need is love”, la prima che, qui da noi, indaga la figura dell’uomo che inventò i Beatles.  Che tanto per cominciare ha sempre avuto un rapporto istintivo, confidenziale e ironico con […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019