Hrafnhildur Arnardóttir / Shoplifter è l’artista che rappresenta il Padiglione islandese alla Biennale di Venezia 2019. Immaginario e cultura pop svelano il ritorno alle origini, alla natura.

o-1-1024x683TIME BOMB : THE 25TH ANNUAL WATERMILL CENTER SUMMER BENEFIT & AUCTION, PRESENTED BY VAN CLEEF & ARPELSHrafnhildurArnardottirShoplifter-Nervescape-VII-National-Gallery-of-Iceland-2017-photo-by-FrostiGnarrHrafnhildurArnardottirShoplifter-Nervescape-VII-National-Gallery-of-Iceland-2017-photo-by-FrostiGnarr2HrafnhildurArnardottirShoplifter-NervescapeV-2016-QAGOMA-Brisbane-Photo-By-Natasha-Harth2HrafnhildurArnardottirShoplifter-NervescapeV-2016-QAGOMA-Brisbane-Photo-By-Natasha-Harth3HrafnhildurArnardóttirShoplifter-Nervelings-Nordic-Impressions-At-Phillips-Collection-2018-Photo-by-Albert-TingHrafnhildurArnardottirShoplifter-Nervescape-at-Clocktower-with-Kria-Brekkan-2012-Photo-by-Michal-JurewiczHrafnhildurArnardottirShoplifter-NervescapeIV-2015-Momentum-Nordic-Biennial-Moss-Norway

Come quasi ogni anno il Padiglione Islandese stupisce!  E tanto! Quest’anno, sotto la curatela di Birta Gudjónsdóttir, è presentata “Chromo Sapiens – Hrafnhildur Arnardóttir / in arte Shoplifter” presso un ex magazzino alla Giudecca; lo spazio ospita al suo interno una caverna di capelli, colori e musica metal. L’artista sembra quindi ricostruire uno spazio cavernoso attraverso del materiale di fabbrica proveniente dal suo studio. La riproduzione di queste forme organiche vuole evocare il desiderio di tornare alla natura in una cultura moderna che è sopraffatta dall’artificio. L’opera di Shoplifter si inserisce in quell’immaginario spesso fantastico che siamo abituati a vedere […]

  

Celebrazioni per “L’Infinito” di Leopardi in occasione del bicentenario dalla stesura. Il Comune di Recanati, patria del poeta, apre così l’anno leopardiano a livello internazionale.

Giacomo_Leopardi_ritratto2d399364c0INFINITO_manoscritto_vissianoarton144732-4e0dfPatrimonio_leopardiano_6Giacomelli_L-Infinito

Un flusso continuo di eventi ed appuntamenti imperdibili e l’esposizione straordinaria a Villa Colloredo Mels del manoscritto vissano de L’Infinito a 200 anni dalla sua composizione. Storia, cultura e patrimonio artistico e librario  entrano in gioco mettendo in cornice  il Comune di Recanati, luogo dove tempo e spazio  fanno campeggiare un fiore della cultura italiana. Il sindaco Francesco Fiordomo e l’Assessore alla Cultura  Rita Soccio ce l’hanno messa tutta per dare risalto e forza a un evento mondiale. Così Recanati si prepara a celebrare il bicentenario dalla stesura di uno dei più celebri componimenti della storia della poesia firmato da […]

  

“Divina Creatura”. La donna e la moda nelle arti del secondo Ottocento, alla Pinacoteca Cantonale Giovanni Züst di Rancate – Canton Ticino – Svizzera. Una mostra di inaudita bellezza.

divina-creatura-la-donna-e-la-moda-nelle-arti-del-secondo-ot_03-630x1024divina-creatura-la-donna-e-la-moda-nelle-arti-del-secondo-ot_01Giacomo-Grosso_Ritratto-di-Elena-dOrleans-di-Savoia-Aostam-e1508429768214-590x587Giovanni-Boldini_Signora-con-cappello-ed-ombrellinom-382x590Vittorio-Corcos-Ritratto-di-Carolina-Maraini-Sommaruga-1901-olio-su-tela-cm-224-x-130_-Roma-Fondazione-per-Istituto-Svizzero-352x590divina-creatura-la-donna-e-la-moda-nelle-arti-del-secondo-ot_02-1024x1007Giovanni-Battista-Carpanetto_Fiore-di-vita-copym-150x150Domenico-Induno_Donna-allo-specchiom-150x150Vittorio-Corcos_Le-due-colombem-150x150

Sessanta sculture e dipinti assolutamente affascinanti. E, per corredo, una sequenza di ventagli d’autore – dipinti cioè da grandi artisti, spesso i medesimi che ritraevano le “belle Signore” – e un nucleo di preziosi abiti d’epoca. E’ quanto Mariangela Agliati Ruggia, Sergio Rebora, Marialuisa Rizzini, con il coordinamento di Alessandra Brambilla e il contributo di diversi studiosi, hanno selezionato da Musei e collezioni private per questa mostra. Con l’obiettivo di ricreare e testimoniare, nelle sale espositive della Pinacoteca Züst, a Rancate nel vicino Ticino, fino al 28 gennaio 2018,  quello che è stato un vero e proprio cambio di paradigma […]

  

Enzo Cacciola alfiere della pittura analitica. Una mostra a Milano fa leggere monocromie e pittura ambientale.

Installazionedi9multigumsutelaeferro30x30cm_120808

Nell’ambito dell’attività espositiva della Galleria Progettoarte-elm, si è aperta  negli ambienti di via Fusetti 14 a Milano,  la seconda mostra personale, dopo quella del 2010, che la galleria ha realizzato  con  Enzo Cacciola,  protagonista di quella “pittura analitica” impostasi a livello nazionale e internazionale sin dalla metà degli anni Settanta. Della “pittura analitica”, di cui negli ultimi anni si sono tenute numerose mostre collettive, protese a fare il punto di una modalità linguistica assai differenziata al suo interno, l’opera di Enzo Cacciola è esponenza attiva e originale. Se ne incontra il lavoro, infatti, la prima volta in almeno due episodi […]

  

Ecco i galleristi che contano in Europa nel 2016. Una classifica con dodici nomi.

Attachment-1-2Matterlight_OLTREMARE,_cm_100_x_70,_2016Allestimento-Battaglia-1imagesgallerista-massimo-carlo-326065

Riprende la nuova stagione espositiva dell’arte. Molti si chiedono cosa vedranno di nuovo, quali sono i galleristi che contano in Europa e quali gli artisti sui quali investire. Quali sono i galleristi europei più stimati secondo il sistema dell’arte? Ne porgo qualche nome, di italiani e di europei. A Milano la galleria di Antonio Battaglia un giovane gallerista attivo e con un fiuto così ardimentoso che richiama i grandi galleristi italiani della prima metà degli anni Cinquanta del Novecento. A giorni aprirà nella sua galleria in zona Brera a Milano la mostra di Gioni David Parra uno degli artisti italiani […]

  

Sol LeWitt uno dei fondatori dell’arte concettuale in mostra a Milano

ee_1463479137.85FOTO%20015ee_1463392605.53ee_1463392570.43ee_1463392627.15

Lo Studio Giangaleazzo Visconti di Milano (c.so Monforte 23) dedica una mostra a Sol LeWitt, artista americano (Hartford, 1928 – New York, 2007) tra i più influenti della seconda metà del Novecento, uno dei padri fondatori dell’arte concettuale. I suoi lavori sollecitano prima di tutto la mente dell’osservatore piuttosto che il suo occhio o le sue emozioni e si definiscono concettuali nella misura in cui è l’idea a presiedere all’esecuzione dell’opera. L’esposizione propone 34 opere su carta – gouache, disegni, acquerelli – e tre progetti per i famosi Wall Drawing, i suoi murales, che rappresentano la sua cifra espressiva più […]

  

Il sito “VeryBello” voluto dal Ministro Franceschini per l’Expo 2015, già inservibile, costa 5 milioni di euro.

    Al Ministero dei Beni Culturali a Roma i dirigenti se la ridono. Franceschini ha fatto piombare il Ministero da lui diretto nel ridicolo, perchè già il nome del sito per l’Expo è ridicolo. “VeryBello” è per caso la marca di un profilattico? No, dovrebbe essere un sito culturale e di servizio ai milioni (?) di turisti che visiteranno l’Italia durante Expo. Non siamo riusciti a sapere il nome e il cognome del copy che ha scelto un nome simile. E del funzionario che ha detto “okkay”. Il sito è stato presentato dal ministro Franceschini assieme al ministro Martina e […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019