La Neue Pinakothek-Nuova Pinacoteca- e il Museum Brandhorst di Monaco. Un esempio per Milano e ancor più per i Musei italiani -inesistenti- di Arte Contemporanea.

monaco6569135-Neue_Pinakothek380-1456822516mb-aussenansicht-1_1

Trovo sconvolgente che Milano non abbia ancora un bel Museo di Arte Contemporanea. Li troviamo in tutte le  grandi città e nelle capitali di tutta Europa, da Barcellona a Madrid,  da Berlino a  Parigi, da Londra ad Amsterdam  ecc. A Milano niente di niente. E’stato messo in piedi un “Museo del Novecento” che è una  “scatolina” che non funziona, è mal diretto, ed è quasi inesistente  se non fosse per qualche opera contemporanea messa lì più per attirare che per progettare e ideare. E a Milano che è l’unica città italiana vera metropoli europea, non trovare ciò è veramente raccapricciante. […]

  

Il primato della GAMeC di Bergamo, vincitrice del Premio Capitani Lombardia. Museo di eccellenza internazionale.

gamec(1)

L’eccellenza nell’arte. La GAMeC di Bergamo ha vinto il “Premio Capitani Lombardia” sezione Cultura, riconoscimento nazionale nato a Bologna nel 1995 per sostenere le realtà imprenditoriali che portano le eccellenze italiane nel mondo. D’altronde anche la cultura è  colonna  portante di un paese,  è anche colonna portante dell’economia e dello sviluppo del paese Italia, ovvero del nostro paese, un luogo ricco di storia e beni che campionano passato e presente  e devono sempre più essere valorizzati.  Quest’anno “Capitani dell’Anno” ha scelto Bergamo per premiare le imprese lombarde, perché la città lombarda  è seconda provincia industriale d’Europa con 9,7 miliardi di […]

  

Parte il Grand Egyptian Museum, sarà luogo di libertà, arte e cultura.

egyptian-grand-museum

                                               Hanno tardato un po’, ma la decisione alla fine è arrivata. Il Grand Egyptian Museum, che aprirà nel 2018, sarà posto sotto gestione internazionale, indipendente dalla burocrazia del governo egiziano. Un sospiro di sollievo non solo, ma una sorta di decisione super partes per una delle istituzioni-chiave del prossimo futuro nel Paese del Mediterraneo, che avrà anche un direttore nominato da un consiglio di amministrazione lontano dalle forze al Governo, proprio per scongiurare crisi e instabilità varie ed eventuali contraccolpi per tutto ciò che si va delineando nell’area del Mediterraneo orientale. L’istituzione seguirà l’esempio della Biblioteca di Alessandria, che […]

  

A Parma inaugurato il CSAC, Museo italiano punta di diamante del contemporaneo. Un progetto museale che finalmente compete con i grandi musei del mondo.

paradigna_sede_csac__totale_da_sseper_nl__foto_paolo_rosselli_lightCSACimages5mario_schifano_al_mare_1979imagesghirri-m2antzvhfts2c9vpums66m03i64v089fpqxcr36mpsmateriali CSAC nella Certosa di Paradigna parma.repubblica.itcertosa-CSACSede%20Csac_Standard

Finalmente un Museo coi fiocchi e un museo italiano. E badate bene, questo non a Milano ma a Parma. E già perché a Milano si scimmiotta con il Museo del Novecento in Piazza del Duomo ma a Milano manca ancora un Museo dell’Arte Contemporanea, che esiste già in molti paesi europei. Un museo, il CSAC, voluto grazie all’operosità di un collega quale il prof. Carlo Arturo Quintavalle, Ordinario di Storia dell’Arte presso l’Università di Parma. Finalmente un collega accademico operoso e ben inserito nei meccanismi dell’arte contemporanea. L’Archivio-Museo dello CSAC apre al pubblico sabato 23 maggio nell’Abbazia di Valserena, meglio […]

  

Il cinese Hou Hanru direttore di un museo pubblico italiano, il Maxxi di Roma.

Non bastava il Palazzo della Civiltà dell’Eur ceduto ai francesi   e i giovani extracomunitari chiamati da Pisapia a Milano per commentare ai visitatori le opere dell’800 della Galleria di Arte Moderna della Villa Reale di Via Palestro, adesso  la presidentessa del Maxxi Giovanna Melandri ha avuto la brillantissima idea di chiamare a dirigere un museo italiano, il Maxxi di Roma, un cinese a nome Hou Hanru, che non ha grandi titoli di studio se non la frequenza e il diploma dell’Accademia di Belle Arti di Pechino. Non sapevo, e non so, che l’Accademia di Pechino offrisse titoli di prestigio, quando […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019