Corpus delicti, tre vedute contemporanee sulla fotografia di nudo e la messa in scena del corpo. A Berlino da The Ballery espongono Sonia Szóstak, Simon Lohmeyer, Steven Kohlstock.

The-Ballery-Berlin-CORPUS-DELICTI-Simon-Lohmeyer-Orange-County-2017-©-Simon-Lohmeyer1662dde4-85bb-409f-80ed-c41a05f96d80-640x3673_Sonia-Szostak_Allegory-of-women_2016_copyright-Sonia-SzostakThe-Ballery-Berlin-CORPUS-DELICTI-Steven-Kohlstock-Hector-Madrid-2018-©-Steven-Kohlstock_024_Steven-Kohlstock_Hector_2018_copyright-Steven-Kohlstock5_Sonia-Szostak_Kasia-Struss_2017_copyright-Sonia-Szostak (2)6_Steven-Kohlstock_Hector-2018_copyright-Steven-Kohlstock2_Sonia-Szostak_Laguna-Colorada_2017_copyright-Sonia-Szostak-640x427Sonia-Szostak-Kopie1_Sonia-Szostak_Eva_2015copyright-Sonia-Szostak

Aperta in questi giorni la mostra  “CORPUS DELICTI – 3 vedute contemporanee sulla fotografia di nudo e la messa in scena del corpo” allestita  a The Ballery, una galleria d’arte dinamica nel cuore di Berlino-Schöneberg. E visto che a Berlino sono di casa non mi è sfuggito questo evento. Con nuovi lavori fotografici di fotografi affermati e in ascesa Sonia Szóstak (* 1990, Polonia), Steven Kohlstock (* 1982, Germania) e Simon Lohmeyer (* 1989, Germania), questa mostra collettiva articola uno status quo contemporaneo sul tema del nudo fotografia e messa in scena del corpo. Riprende anche il discorso corrente su […]

  

La fotografia di Christian Vogt. L’illustre artista svizzero in mostra a Parigi con scatti che leggono la realtà e la magia dell’erotismo.

christianvogt0133370christian-vogt-the-longer-i-look6-x540q100christian-vogt-the-longer-i-look3-x540q100christianvogtfoto2six_3-943351_628288127192825_1372872014_n

Non mi sono lasciato sfuggire  e l’ho subito visitata “The longer I look” la mostra  che Christian Vogt sta tenendo in questi giorni alla Galerie Esther Woerdehoff (36 Rue Falguière) a Parigi visitabile fino al 20 ottobre 2018. Emozionante e soprattutto ci fa capire il valore estremo della fotografia. Vogt è uno dei fotografi svizzeri più importanti del momento  e  proviene dalla generazione di quegli artisti che hanno  rivoluzionato la fotografia negli anni Sessanta. “I look” è la prima mostra personale  in Francia dal 1990 e presenta una selezione dei lavori recenti. Con una professionalità alta  di tecnica fotografica che […]

  

Il fotografo Roger Corona in mostra alla Galleria Biffi Arte di Piacenza. Una bellezza senza confini di corpi con dettagli di nudo statuari.

Inaugurazione SAVE THE DATE-Roger Corona-16 settembre_15 ottobre-Biffi Arte PiacenzaRoger_Corona_Carisa_6_da_Pattern_Geometricorogercorona1STONES_2

C’è la fotografia, e anche di grande spessore, qual è quella di Roger Corona, e c’è la scultura, la grande scultura figurale contemporanea. Se poi c’è un’intersezione tra le due  allora il discorso estetico si fa più illuminante. Ed  è proprio questo dato a far leggere il lavoro intenso, magico e catturante di Roger Corona, tra i grandi della fotografia mondiale contemporanea.  Con questo fotografo artista ho collaborato già nel 1993, con quel progetto che da me fu curato anche con il testo in catalogo alla Galleria Tribeca di Milano in Via Maroncelli , dal titolo “IO & IO”, ovvero […]

  

John Currin, pittore di vita e di donne. L’artista americano in una grandiosa mostra al Museo Bardini di Firenze.

9b1526fd5c4b38e223fc84490315de01-kRKC-U1080744491029eDC-1024x576@LaStampa.itJohn-Currin1John-Currin-painting-at-Gagosian-in-Parisimages55R1547280-copie-820x550?????????????????Fig._3-The_PenitentOLYMPUS DIGITAL CAMERAlarge

John Currin( americano di Boulder-Colorado, 1962), è  senz’altro tra i più significativi  artisti del nostro tempo. Pittore di vita e di donne. E’  protagonista di un grande evento al Museo Stefano Bardini di Firenze (fino al 2 ottobre 2016), e si tratta della prima mostra personale di Currin in uno spazio pubblico italiano. Pittore sofisticato per tecnica e cultura visiva, Currin è conosciuto e apprezzato per ritratti elegantissimi e scene anche lascive interpretate con un ironico, sconcertante  realismo. Nei  dipinti, spesso  quadri di piccolo formato, Currin dissimula una conoscenza spiccata della storia dell’arte e un gusto assai sofisticato della composizione […]

  

In Bielorussia al lavoro nudi. Vero segno dei tempi, e per volere del Presidente.

nudi1nudi4PAY-CEN_UndressWorkTrend_02nudi2(2)PAY-CEN_UndressWorkTrend_04

In questi giorni di caldo feroce, a molti vien voglia di togliersi ogni abito. Ma si può stare nudi al lavoro?  Sembrerebbe di si, a sentir quanto è successo in Bielorussia, tanto che la notizia che sto per darvi  sta facendo il giro del mondo. Cosa è successo? Ecco, mettiamola così.  Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko, per esortare i giovani al lavoro, durante una conferenza a Minsk  si è impappinato  e invece di dire “lavoro e sviluppo”, ha pronunciato  male la parola “sviluppo” che è così diventata  “svestiti”. Sicchè  “lavoro e svestiti”. Presto detto, presto fatto, per quanto  ufficialmente  invocato […]

  

Nudi nel mare di Hull. Le foto di Spencer Tunick fanno il giro del mondo.

Naked

Il nome di Spencer Tunick viaggia ormai in tutto il mondo, in quanto il fotografo è noto soprattutto per le sue immagini che ritraggono gruppi di centinaia di persone nude catturate dal suo occhio. L’ultimo evento farà tappa a Hull, città della regione Yorkshire e Humber, in Inghilterra. La recente  installazione sarà al via   sabato  9 luglio 2016, grazie al tempo clemente  dell’estate, e avrà nome  “Sea of Hull” (mare di Hull), ma sarà svelata solo nel 2017 quando la città del Regno Unito, una volta considerata uno dei luoghi peggiori in cui vivere, sarà capitale inglese della cultura. Dall’immagine […]

  

I nudi di Livio Moiana a Monza. Super scatti d’autore che sono racconto di poesia e libertà.

25651-matS-158S-1631S-180P-077-bnP-087-220x220Moiana-1B

Le Cucine di Villa Reale a Monza ospitano fino al 4 febbraio la mostra fotografica “Shapes (of freedom)” di Livio Moiana, nella splendida cornice della Sala Meritalia. L’esposizione di Livio Moiana è un racconto di libertà, di poesia, di vita nel senso più ampio del termine; le fotografie, in bianco e nero, rappresentano corpi nudi, mai volgari, in diverse pose, abbracci, incastri, linee morbide o spezzate, che riempiono lo spazio in un continuum senza margini, fino a racchiudere l’infinito dell’essenza. Gli scatti di Moiana analizzano la società contemporanea, veicolano emozioni forti e primitive, colgono preziosi attimi dell’esistenza umana, in un’altalena […]

  

David Beckham alla National Gallery di Londra. Cinquanta fotografie lo immortalano icona della mascolinità moderna.

beckham-hm-campaignDavid-Beckham_HM-Underwear-SS14_01david-beckham1

                            La fotografia immortala i grandi, da sempre. E non solo, negli ultimi decenni anche le star sono entrate nel mirino dei grandi fotografi. Anzi, soprattutto le star. Una passione senza limiti che cattura il corpo,il corpo delle star e lo pone all’attenzione del pubblico. Pensate a Marilyn, Liz Taylor o Grace Kelly, poi sono venuti i grandi fisici di Robert Mapplethorpe, che similmente ha continuato la strada della rappresentazione dell’atleta classico, greco. E a ben sapere, sapete chi è l’Adone contemporaneo? Quello che si sono “litigati” da Annie Leibovitz a Tracey Emin, da Damien Hirst a Marc Hom? E’ […]

  

I nudi scandalosi di Aleah Chapin, giovane artista americana in sicura ascesa esposti a Londra e a Los Angeles.

Aleah Chapin(classe 1986) è un’artista americana che ha deciso di rompere con l’estetica imperante, la bellezza patinata, i corpi divini, la pelle vellutata. Dipinge nudi, e nudi talmente veri che Facebook li ha considerati troppo scandalosi e così, nelle scorse settimane, ha chiuso la pagina della pittrice (arrivata a quasi 10 mila like) per “violazione degli standard della comunità”. Certo censurare l’arte è cosa proprio vergognosa, e meraviglia che ancora oggi nel 2015 l’arte possa leggersi ancora come scandalo. E’ stata proprio Londra ad averla celebrata nelle scorse settimane, con una personale appena conclusa alla Flower Gallery, intitolata “Maiden, madre, […]

  

Robert Mapplethorpe fra bellezza ed erotismo. Al Gran Palais di Parigi 250 opere dell’artista mito.

Oltre 200 opere del fotografo statunitense Robert Mapplethorpe sono in mostra al Grand Palais di Parigi ancora fino al 15 luglio 2014. Si tratta di una delle più grandi mostre fotografiche dedicate all’artista, ed è stata prodotta dalla Réunion des musées nationaux-Grand Palais, in collaborazione con la Robert Mapplethorpe Foundation di New York e il Musée Rodin di Parigi. Un’esposizione che, dopo “La perfezione nella forma” di Firenze nel 2009, è una delle maggiori retrospettive sul fotografo morto di Aids a 43 anni. Robert Mapplethorpe è stato uno dei grandi maestri della fotografia d’arte, le sue opere principali hanno riguardato […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019