Achille Perilli e le geometrie impossibili. Una articolata mostra storica di un maestro del Gruppo Forma Uno (1947) aperta ai Musei di San Salvatore in Lauro a Roma.

rev185403(1)-orie957ef539752eb4135feefc10395f43e_Limage004-15517-800-600-80image003_2-15516-800-600-80image005_2-15518-800-600-80image006-15519-800-600-80image008_2-15521-800-600-80$_3587geometrie30anni (2)

Non poteva sfuggire  al mio calendario di recensioni  la mostra di Achille Perilli  che si tiene a Roma. D’altronde come storico gli sono stato vicino, nel presentargli sia delle mostre personali(Studio F 22 a Palazzolo Sull’Oglio)  che  l’averlo inserito in rassegne importanti che ho messo in piedi negli anni Novanta(Demoni & Meraviglie, Geometrie dell’universo, Les Couleurs de la memoire, ecc.)  e che lo hanno visto vicino a Bonalumi, Le Parc, Garcia Rossi, Demarco, Eugenio Carmi, Dorazio, Eielson, Keizo,  ecc. Dopo ‘Forma 1’, dopo la pittura degli anni Cinquanta, l’idea della geometria irrazionale è stata una direzione di lavoro. Questo tipo […]

  

Un giardino di sculture da vivere in Via Brera a Milano. La Galleria Annamaria Consadori a Milano espone capolavori di scultori di chiara fama internazionale.

7eeddaa0-6f9a-4012-bd92-49fc72d01fe48b1cd804-f5b7-4db4-a41a-b843aba7b975904ed009-61b9-4da4-9740-db6404d2283dd45cc533-559c-4aa6-bb30-04a11420c767

La Galleria Annamaria Consadori a Milano in Via Brera 2, ci offre una mostra a dir poco singolare, anzi confesso  di trovarmi dinanzi a una esposizione impaginata  da apparire come una vera eccellenza italiana dell’arte contemporanea. La mostra ha per titolo “Sculture da vivere”, bellissimo titolo quasi in opposizione a quello scritto del grande Arturo Martini che soppesava  “la scultura lingua morta”. E la stessa proposta della gallerista Consadori si innesta e anzi perpetua il lavoro magistramente condotto per decenni dalla mia amica Ada Zunino nella sua galleria di Via Turati. Scelta rigorosa questa della Consadori che mette in scena […]

  

Grande evento in via Margutta a Roma con 14 sculture monumentali, da Arturo Martini a Maraniello.

Via-Margutta-1-480x288Fazzini-Figura-che-cammina-150x150giuseppemaraniello-ilgattodormerotondo-viamarguttaRaphael-Mafai-Fuga-da-Sodoma-150x150Martini-la-Leggenda-di-S.-Giorgio-150x150Mambor-Raccoglitore-di-pioggia-150x150Messina-Lady-MacBeth-150x150

Roma ritrova l’aria degli anni Sessanta, quando tra Piazza del Popolo con la Scuola Italiana Pop e Via Margutta era tutta una festa di arte, cene, incontri, affari, ecc.Ricordo bene quegli anni, perchè li ho vissuti da laureando e da giovane professore alla Sapienza. Ora  è accaduto qualcosa di miracoloso  nel perimetro  di via Margutta, pieno centro storico di Roma,  con il posizionamento all’aperto di ben 14 sculture monumentali,   dove resteranno per un mese. Quattordici sculture  dei più grandi scultori del Novecento, ovvero  di Arturo Martini, Antonietta Raphaël, Francesco Messina, Giacomo Manzù, Pericle Fazzini, Pietro Consagra, Arnaldo Pomodoro, Augusto Perez, […]

  

Giovanni Carandente, storico dell’arte contemporanea, intellettuale interprete del Novecento.

8_55_112_293_3776_5

La Fondazione Arnaldo Pomodoro rende omaggio alla straordinaria figura di Giovanni Carandente (1926-2009) con una mostra “Tutto è felice nella vita dell’arte. Omaggio a Giovanni Carandente”, visitabile fino all’11 dicembre 2015 che, da un lato, ne approfondisce il ruolo di ideatore e organizzatore della manifestazione “Sculture nella città” (Spoleto, 1962), un evento unico e irripetibile nel panorama artistico italiano, e, dall’altro, dà conto della sua capacità critica di interpretare l’opera di alcuni dei più grandi artisti del Novecento. Nel 1962 a Spoleto, nell’ambito del Festival dei due Mondi, Carandente fece collocare nella città 106 sculture di importanti autori italiani e […]

  

Inediti gioielli di artisti del XX secolo in mostra a Roma.

                          Che effetto fa indossare un’opera d’arte? Di certo non si tratta di un “vestito” per tutte le tasche, ma per questo ci pensa la mostra che Minerva Auctions di Roma, ha messo in piedi per poi mettere all’incanto gioielli, orologi e argenti, sezione quest’ultima tra cui vi è una parte interamente dedicata a straordinari ed inediti gioielli eseguiti dai principali artisti del XX secolo. Qualche nome? Giorgio de Chirico, Max Ernst, Giuseppe Capogrossi, Carla Accardi, Pietro Consagra, Umberto Mastroianni, Corneille o Nicola Carrino, Nino Franchina, Riccardo Licata, Roberto Almagno. Una serie di oggetti di una tradizione creativa consolidata, ma […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019