villino-roma-coppede

In realtà io l’ho scoperto da tempo. E lo vado scrivendo da tempo il fatto che di cultura in Italia ne vedo ormai poca, se ne vede ormai poca.  Tutti scrivono libri, anche la mia portinaia, barbieri, cronisti, salumai, persino dei cosiddetti manager della cultura che non hanno neppure un titolo di scuola media suoperiore, cantanti e  impresari delle pompe funebri; tutti saputi e onniscienti; tutti artisti e critici; tutti poeti del più languido romanticismo; tutti opinionisti;  tutti  ad iniziare dal Ministro Franceschini pensano di essere i “migliori”, il realtà il Migliore lo abbiamo già avuto nella storia. Mi fermo […]