Sculture di Mitoraj nell’area archeologica di Pompei. E’ lo spettacolo della vita che trionfa sulla morte.

A Pompei l'ultimo sogno del grande Mitoraj'Mitoraj in Pompeii', exhibition opens'Mitoraj in Pompeii', exhibition opensA Pompei l'ultimo sogno del grande MitorajA Pompei l'ultimo sogno del grande Mitoraj'Mitoraj in Pompeii', exhibition opensA Pompei l'ultimo sogno del grande Mitoraj

Trenta monumentali sculture dell’artista Igor Mitoraj hanno trovato collocazione nell’area archeologica di Pompei. E’ lo spettacolo della vita che trionfa sulla morte. Unire passato e presente, antico e contemporaneo è stata cosa ammirevole, e ciò è occasione da non perdere assolutamente. La straordinaria mostra postuma dell’artista polacco -ma italiano d’adozione- resterà visibile fino a gennaio 2017. Le maestose sculture in bronzo sono state collocate in diversi settori degli scavi, sotto la direzione artistica di Luca Pizzi dell’Atelier Mitoraj. Dal Tempio di Venere alla Basilica e al Foro, da Via dell’Abbondanza alle Terme Stabiane, dal Foro Triangolare fino al Quadriportico dei […]

  

Symbola.Il potere dei simboli. A Roma in mostra i recuperi archeologici della Guardia di Finanza.

copertina1444735573248_Cattura11444735630603_Cattura21444735670091_Cattura3

Lo Stadio di Domiziano ospita una straordinaria rassegna di opere e manufatti di interesse archeologico che esplorano il tema della simbologia nell’antichità dal punto di vista delle tradizioni funerarie, politico-sociali e magico-religiose. Opere e manufatti del tutto inediti, oltre 200, di cui la maggior parte recuperata nel corso dell’attività svolta a tutela dei beni culturali, detenuti in regime di giudiziale custodia nei caveaux del Gruppo Tutela Patrimonio Archeologico della Guardia di Finanza. L’esposizione ideata e promossa dall’ Associazione culturale Vicus Italicus ed organizzata dallo Stadio di Domiziano, lascia vedere tra i vari manufatti, un corpus di materiale fittile proveniente dalla […]

  

Parte il Grand Egyptian Museum, sarà luogo di libertà, arte e cultura.

egyptian-grand-museum

                                               Hanno tardato un po’, ma la decisione alla fine è arrivata. Il Grand Egyptian Museum, che aprirà nel 2018, sarà posto sotto gestione internazionale, indipendente dalla burocrazia del governo egiziano. Un sospiro di sollievo non solo, ma una sorta di decisione super partes per una delle istituzioni-chiave del prossimo futuro nel Paese del Mediterraneo, che avrà anche un direttore nominato da un consiglio di amministrazione lontano dalle forze al Governo, proprio per scongiurare crisi e instabilità varie ed eventuali contraccolpi per tutto ciò che si va delineando nell’area del Mediterraneo orientale. L’istituzione seguirà l’esempio della Biblioteca di Alessandria, che […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019