Tullio Pericoli e le forme del Paesaggio Marchigiano (1970-2018). Ascoli Piceno celebra il dopo terremoto con un evento espositivo unico a Palazzo dei Capitani.

1553254469168941Tullio-Pericoli-in-un-ritratto-di-Riccardo-Mannelli-Il-Martino-ilmartino.it-MArt-Arte-e-Cultura-Ascoli-mostra-Tullio-Pericoli.-Forme-del-Paesaggio-1970-2018-Palazzo-dei-Capitani-Il-Martino-ilmartino.it-MArt-Arte-e-Cultura--696x399Mostre: ad Ascoli opere Pericoli in 'Forme del paesaggio'rev183076(1)-ori

Dopo il terremoto che l’ha drammaticamente colpita nel 2016, la città di Ascoli Piceno sceglie di celebrare se stessa attraverso l’opera dell’artista che, fra tutti, più ha reso omaggio alla sua terra. Così, oltre mezzo secolo dopo la sua prima personale, Tullio Pericoli torna nella prestigiosa sede di Palazzo dei Capitani che si fa luogo di un evento espositivo unico, che ha aperto  il 22 marzo 2019 per terminare oltre un anno dopo, nel maggio 2020. Attraverso una selezione di 165 opere, e guidata, oltre che dalle caratteristiche ambientali del prestigioso palazzo rinascimentale, dal fine di svelare le mutazioni che […]

  

L’Europa senza parafulmini. In “Cieli d’Europa” libro di Salvatore Settis, l’Europa dei mercati ha coperto e asfissiato l’Europa della cultura.

Salvatore_Settisgr2euroCatalogo-E-Pittura-vascolare-greca-482-acassteas-300x336Il-ratto-di-Europa-Mosaico-III-sec.-d.C-Beirutar_image_2521_l

E’appena arrivato in libreria il nuovo libro di Salvatore Settis dal titolo  “Cieli d’Europa. Cultura, creatività,  uguaglianza”(Utet, Torino 112pagg.). Il saggio, profondo, acuto e fortemente speculativo  chiarisce come gli ideali della storia e della cultura  del continente europeo paiono inariditi, e la causa forte di tutto ciò sono i “Trattati” che dominano e governano i mercati e la logica della globalizzazione. Settis inizia il saggio con una frase illuminante presa a prestito dal libro di George Steiner, “Una certa idea dell’Europa”: “I parafulmini devono essere saldamente infissi nel terreno. Anche le idee più speculative devono essere ancorate nella realtà,nella materia […]

  

La Fondazione Prada a Milano, un regalo alla città diventata Capitale Europea. E con la mostra “Serial Classic” lo storico Settis coniuga antico e contemporaneo.

25ca929e-205f-4024-8f6d-31421a69d9506caf2724-55e7-4ff4-92c9-1a7aa493455b187dc551-239b-4d08-9d67-e133c7ad956efaff8da5-014a-4bd3-922c-982393c8afeeef255133-1bb3-49b1-8c3c-63264b77fd06d2f45f7b-6e70-4d38-bdbd-45847c9f55c0a(345)

  Miuccia Prada la incrociamo frettolosamente nel delizioso “Bar Luce” di Largo Isarco 2, sede della nuova Fondazione, a Milano, che porta il suo nome. Molti si affrettano a salutarla e ringraziarla per questo “dono” fatto a Milano. Lady Prada gira lo sguardo verso coloro che l’attorniano, e afferma: «Mi piace pensarlo come campus, più che come un museo. E mi interessa fare cultura per le giovani generazioni». Ma non è di cultura accademica o cattedratica che si parla: è di una cultura viva, pulsante, che possa trasmettere passione a partire anche dalla lettura. Un futuro progetto, che prenderà corpo […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019