marco_parma_2_353369041_16087362938447-kAxE-U43110728999113vbF-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x4433773284-006-kTKH-U43130892163143qC-180x140@Corriere-Web-Sezioniimageil-preside-chiarisce-il-presepio-si-puo-fare-e-matteo-salvini-ne-porta-un_1ec5a016-7d6b-11e4-908e-9ff10462ef1c_700_455_big_story_linked_ima446148-ks2C-U43050240688474wqG-1224x916@Corriere-Web-Bergamo-593x443

La misura è colma. Il caso della scuola elementare di Rozzano che ha portato alla ribalta il preside reggente Marco Parma per aver vietato il “Concerto di Natale” e rimosso i crocefissi dalle aule è segno e segnale di non sufficiente capacità direzionale; la festa di Natale trasformata in “Festa dell’Inverno” (posticipata a fine gennaio) e la classica melodia “tu scendi dalle stelle” sostituita da filastrocche di Gianni Rodari. Questo preside sa cos’è la cultura? Altro che imporre la laicità nelle scuole, a suo dire. Questo signor Parma apprendiamo essersi dimesso da reggente dell’istituto statale Garofani, ma conta poco, deve […]