1471940_10207725538409429_8962590891488151017_nLinstallazione-di-Edoardo-Tresoldi-per-la-Basilica-paleocristiana-di-Siponto-©-Giacomo-Pepe-2-480x32019978-6_©_Giacomo_Pepe_20165813175848910-b2fdf039-9fb8-42ef-9d96-9b7b6b23421a094914040-b072c6a4-7d69-4ff4-a065-0f69987f6da2175850148-0b8f16c3-522d-4c6f-b7ee-c1b94ffbb7a9180254063-dda76082-4250-445c-bdbc-30c2df9c6c1d

Evento esplosivo, l’artista costruisce là dove il tempo ha divorato ogni cosa, rintraccia civiltà e monumenti perduti. Un evento che ha dell’incredibile. Poi si dice che in Italia non abbiamo grandi artisti. Eccone uno, e di che taglia! Ha una connotazione architettonica monumentale la grande opera scultorea che Edoardo Tresoldi (classe 1987) ha concepito nel parco archeologico di Siponto (a Manfredonia, in provincia di Foggia). Un evento unico, eccezionale, stravolgente, storico, colto, fortemente creativo, è quanto è stato capace di mettere in piedi un giovane artista scenografo e scultore con sette tonnellate di filo di ferro che si sviluppano lungo […]