Salviamo l’Europa. Immigrazione: un decalogo per salvare l’Europa e i suoi valori. L’appello inviato a tutti i Capi di Stato e di Governo del continente.

immigrazione

Roma, 8 marzo 2018 – Rimettere al centro l’Europa e i suoi valori per rispondere alle sfide geopolitiche e far fronte alle ondate migratorie, senza indulgere a populismi ed estremismi: questa la sfida proposta dai promotori del Decalogo di Roma ai Capi di Stato e di governo di tutti i Paesi del Continente europeo, dal Portogallo alla Russia, dall’Islanda a Malta. L’iniziativa, partita in ottobre sia in Italia che Francia, con un primo appello di intellettuali ed esponenti della società civile, ha avuto successivi sviluppi nei due paesi fino a diventare una petizione popolare sui principi contenuti nel Decalogo di […]

  

Da Caravaggio a Bernini. Capolavori del Seicento italiano nelle collezioni reali di Spagna, in mostra alle Scuderie del Quirinale a Roma.

c97725ec23b8194445559ac07827d6ed7c83ee4545fabee772c85b5e61673dc7bfa51a65eda1995526fa74841408fbd9e14ac8df47061c550ccee127fd9be3557d36a4eee655173231a6a1bc2487edc93a43fe1cefdfcec90fc6ffc3350e0cd654fe1175e5e78a856608c93044e2ff7d0347772

Lo straordinario allestimento di questa mostra alla Scuderie del Quirinale cattura subito l’occhio del visitatore di mostre. E questa è una mostra eccezionale, ricca di splendidi capolavori. Con  una straordinaria selezione di dipinti e sculture, la mostra dal titolo “Da Caravaggio a Bernini. Capolavori del Seicento italiano nelle Collezioni Reali di Spagna” riflette gli strettissimi legami politici e le strategie culturali stabilite tra la corte spagnola e gli stati italiani nel corso del XVII secolo.  Ad arricchire le raccolte d’arte della dinastia asburgica contribuirono i frequenti doni diplomatici da parte dei governanti italiani, determinati a guadagnarsi il favore dei sovrani […]

  

Il performer spagnolo Abel Azcon espone a Roma il suo corpo messo in vendita. Estreme performance che vanno oltre la body art.

1(119)3(37)970079700597008

               Si è inaugurata a Roma (il 16 novembre 2015) alla Galleria Rossmut, e per la prima volta in Italia, la personale di uno degli artisti-performer più controversi e discussi degli ultimi anni, lo spagnolo Abel Azcona, classe 1988; catalogo e mostra sotto la cura audace e mirata  di Diego Sileo. La mostra è il risultato della performance che Azcona ha realizzato in un albergo di Madrid il 28 e 29 marzo 2015. Dietro pagamento di 100 euro, 24 partecipanti hanno avuto a disposizione un’ora di intimità da passare senza limiti con l’artista. Il ricavato è stato successivamente donato ad […]

  

Lo spagnolo Pepe Morales in mostra a Milano. Astro mondiale della pittura che reinventa recuperando dimensioni poetiche e metaforiche.

IMG_217401-432-2001Nº-386-Anno-1991-t.m.-162x130IMG_2381_(2)IMG_2365IMG_2372_(2)IMG_2368IMG_2193

E’ tempo di Expo, è tempo di vacanze, ma è ancora tempo di cultura viva e nuova che transita a Milano, al di là dell’Expo. Lo si vede dalle mille proposte, mostre, eventi che pullulano in città e che lasciano un segno indimenticabile. L’amico gallerista Augusto De Marsanich, amico certo di vecchia data e cioè da quando aveva in Via Brera la Galleria Il Cannocchiale, prima di spostarsi in Spagna, dove tutt’oggi vive e dove ha aperto un’altra galleria a Marbella, ha portato a Milano Pepe Morales ( nato a Palma del Rio Cordoba,1933), un artista spagnolo di chiara fama […]

  

Le perle d’arte di Spagna-Bellora donate al Museo del Novecento

Il gallerista Gianfranco Bellora(Trecate 1930- Milano 1999) ha aperto e diretto  a Milano nel 1969 prima lo Studio Santandrea, poi dall’86 il Centro Culturale Bellora, ovvero Studio Bellora, in Via Borgonuovo insieme alla moglie Anna Spagna, nobildonna e artista ella stessa con studio in Via Maroncelli, di cui  mi sono occupato più volte della sua arte di ricerca e neoavanguardia. Ma Bellora è stato anche uno degli ultimi galleristi storici di Milano e l’ultima mostra che fece nella galleria di Via Borgonuovo fu quella di Giorgio Milani, piacentino, e volle che nel catalogo che accompagnava l’esposizione ci fosse un mio […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019