Gertsch / Gauguin / Munch, tre grandi maestri della xilografia al MASI di Lugano per i 90 anni di Franz Gertsch.

Gertsch-franz-nato-8-marzo-1930gertsch_natascha_nltrittico-schwazwasser-franz-gertschinverno-franz-gertsch

In occasione dell’imminente 90esimo compleanno di Franz Gertsch, il MASI  di Lugano  ha invitato  l’artista a concepire una mostra dedicata alla sua stessa opera, aperta fino al 22 settembre 2019. Ne è nato  un sorprendente e spettacolare incontro tra le magistrali xilografie di Gertsch e le incisioni su legno di due artisti, i quali sono considerati maestri assoluti dell’incisione tra Ottocento e Novecento, Paul Gauguin (1848-1903) e Edvard Munch (1863-1944). Nonostante la distanza storica e le differenze stilistiche, i tre artisti rivelano profonde e inaspettate affinità, che oltrepassano ampiamente la sola condivisione della tecnica. La coesistenza e l’intreccio di malinconia ed eros, […]

  

La fotografia di Christian Vogt. L’illustre artista svizzero in mostra a Parigi con scatti che leggono la realtà e la magia dell’erotismo.

christianvogt0133370christian-vogt-the-longer-i-look6-x540q100christian-vogt-the-longer-i-look3-x540q100christianvogtfoto2six_3-943351_628288127192825_1372872014_n

Non mi sono lasciato sfuggire  e l’ho subito visitata “The longer I look” la mostra  che Christian Vogt sta tenendo in questi giorni alla Galerie Esther Woerdehoff (36 Rue Falguière) a Parigi visitabile fino al 20 ottobre 2018. Emozionante e soprattutto ci fa capire il valore estremo della fotografia. Vogt è uno dei fotografi svizzeri più importanti del momento  e  proviene dalla generazione di quegli artisti che hanno  rivoluzionato la fotografia negli anni Sessanta. “I look” è la prima mostra personale  in Francia dal 1990 e presenta una selezione dei lavori recenti. Con una professionalità alta  di tecnica fotografica che […]

  

Il cavallo in 4000 anni di storia. La Collezione Giannelli in mostra alla Pinacoteca Cantonale Giovanni Zunst di Rancate/Cantone Ticino-Svizzera.

229-032.Cavallino-a-dondolo.-150x150174bc-libro.-768x849326-021.173a-libro.-150x150

Il tema che la Pinacoteca cantonale Giovanni Züst di Rancate (Cantone Ticino) affronta nel suo consueto appuntamento con il collezionismo, quest’anno si presenta di particolare suggestione. Proveniente dalla Collezione Giannelli, una delle più importanti al mondo nel settore, ad essere proposta è una originale, straordinaria parata di “morsi da cavallo”, comprendente esemplari unici o comunque rarissimi di epoca mesopotamica, greca, romana, medievale e rinascimentale, con alcuni pezzi che risalgono addirittura al 1400 a.C. Le serie che riuniscono i morsi italici e quelli dell’antico Luristan (regione montagnosa degli Zagros), presenti nella Collezione, sono considerate ineguagliabili per la loro rarità e loro […]

  

Salviamo l’Europa. Immigrazione: un decalogo per salvare l’Europa e i suoi valori. L’appello inviato a tutti i Capi di Stato e di Governo del continente.

immigrazione

Roma, 8 marzo 2018 – Rimettere al centro l’Europa e i suoi valori per rispondere alle sfide geopolitiche e far fronte alle ondate migratorie, senza indulgere a populismi ed estremismi: questa la sfida proposta dai promotori del Decalogo di Roma ai Capi di Stato e di governo di tutti i Paesi del Continente europeo, dal Portogallo alla Russia, dall’Islanda a Malta. L’iniziativa, partita in ottobre sia in Italia che Francia, con un primo appello di intellettuali ed esponenti della società civile, ha avuto successivi sviluppi nei due paesi fino a diventare una petizione popolare sui principi contenuti nel Decalogo di […]

  

Renzo Ferrari e il punto critico del tempo. Alla Galleria Wolf di Ascona in Svizzera le ultime opere dell’artista.

FERRARI-09

Un pittore contemporaneo, Renzo Ferrari,  d’importanza europea,  è tornato  dopo decenni ad Ascona  con  la mostra “Busillis Time”. L’artista svizzero  ha lavorato fin dai primi anni Sessanta a Milano sviluppando un suo personale, nuovo, realismo. L’esposizione alla Galleria Wolf mostra le opere degli ultimi anni. “Busillis time” (Busillis = punto critico) è una rappresentazione delle sfide storiche del nostro tempo. Grandi formati come “Aleppo Desaster diary” e “Spiegel Duchamp”, che nella loro veemenza ricordano i graffiti di strada, uniscono la vitalità pittorica alla tenebra opprimente. Nelle opere di Ferrari temi come l’espulsione, l’omicidio di massa, la migrazione e i danni […]

  

Meret Oppenheim, artista icona del Novecento al LAC Lugano Arte e Cultura. Le sue opere in dialogo, da Max Ernst a Mona Hatoum.

05. M. Oppenheim_Handschuhe (Paar)_198503. M. Oppenheim_Das Paar_1956_Collezione privata02. M. Oppenheim_ Bon appC tit Marcel_196611. M. Ray_Erotique voilC e_1933(1)04. M. Oppenheim_Tisch mit    VogelfA ssen_1939_198212. M. Hatoum_T42 (gold)_199913. R. Gober_Untitled (Red shoe)_1990(1)10. R. Magritte_Le moda le rouge_194709. M. Ernst_Le rC veil officiel du serin_1923

Il Museo d’arte della Svizzera italiana ospita fino al 28 maggio 2017 la mostra “Meret Oppenheim, opere in dialogo. Da Max Ernst a Mona Hatoum”, dedicata a una delle artiste più celebri del Novecento, qui presentata accanto ai maggiori esponenti del movimento dada e surrealista e a figure di rilievo nel panorama dell’arte contemporanea. A  cura di Guido Comis e Maria Giuseppina Di Monte, l’esposizione è realizzata anche grazie alla collaborazione con importanti collezioni private e istituzioni pubbliche svizzere e internazionali. Meret Oppenheim (1913-1985) è  stata una delle artiste più celebri del Novecento e autrice di opere divenute vere e […]

  

Capolavori della fede esposti in Canton Ticino (Svizzera). A Rancate-Mendrisio nella Pinacoteca Zust in mostra sculture lignee provenienti da chiese e monasteri ticinesi.

images (1)images (2)images (4)0db1de2be923c3b4164afc35f61cb61a_Limages (6)images (7)legnipreziosi-01-mr (1)legnipreziosi-05-mr

E’ una mostra che tocca il cuore e sommuove la fede. E’ carica di pietas cristiana l’esposizione che mostra il volto credente del Canton Ticino.  La mostra presenta una carrellata di sculture in legno provenienti da musei, chiese e monasteri del territorio ticinese, per il quale questi autentici capolavori sono stati concepiti e creati e dove sono stati oggetto di devozione e ammirazione per secoli. Si tratta di testimonianze di una tradizione artistica che raggiunse spesso vertici europei, opera degli stessi artisti attivi a Milano e nelle altre città dell’attuale Lombardia, ma anche nelle regioni oggi conosciute come Piemonte, Liguria, Romagna. Molto interessante […]

  

L’Italia ritratta da Manfredo D’Urbino.Nello storico Liceo di Brera a Milano quaranta acquerelli, intensi capolavori con architetture e paesaggi.

D'URBINO 2D'URBINO 3D'URBINO-IMMAGINE x publ.D'URBINO-IMMAGINE X SPED.D'URBINO 4D'URBINO 5

Il Liceo di Brera di Milano non è un liceo qualunque, è intanto un liceo artistico, anzi è il Liceo Artistico più importante d’Italia perché strettamente legato all’Accademia di Brera,  qui vi hanno insegnato e vi insegnano ancor oggi artisti di chiara fama; qui annualmente vi è una lista di attesa per le iscrizioni incredibilmente  lunga, di chi ambisce ad avere un posto sicuro nell’alta formazione; qui  vengono messe in piedi iniziative  e progetti di vasto respiro artistico  e intellettuale aperti anche a prestigiose istituzioni  italiane; qui esiste una illustre e tangibile dirigenza capace di orientare, guidare, seguire, coordinare  e […]

  

Giorgio Morandi eccelso maestro di forme, luce e silenzio. Ad Ascona (Svizzera)-Museo Castello San Materno, l’omaggio al grande artista italiano.

natura morta 1955 olionatura morta 1941 olionatura morta 1956 matitanatura morta 1958 aquerellomorandipaesaggio 1929 acquaforte

Visitata la mostra sono uscito quasi senza respiro, tanta la bellezza percepita a leggere e vedere le opere di Morandi. Mostra di eccezionale comunicativa, dove persino il silenzio esterno e interno alle opere segnava e disegnava la qualità e lo spessore del grande artista italiano.  Fino al  18 settembre 2016, il Museo Castello di San Materno ad Ascona (Svizzera) ospita la mostra che omaggia Giorgio Morandi, uno degli autori che ha segnato la storia dell’arte italiana del Novecento. L’esposizione dal titolo “Giorgio Morandi. Forme, colori, spazio, luce”, prima iniziativa temporanea organizzata negli spazi del Castello, nasce da un progetto della […]

  

Marcel Duchamp. Dada e Neodada. Nel Centesimo Anniversario della nascita Dada (1916-2016), storica rassegna al Museo di Ascona in Svizzera.

L.H.O.O.Q.Duchamp_Peigne_in scatolaDuchamp_Tabliers de la blanchisseuse_apertoFilliou_Optimistic Box No 4_5Duchamp_Tabliers de la blanchisseuse_chiusoDuchamp_Renvoi MirioriqueVautier_Buy Me Fast

L’esposizione, organizzata in collaborazione con lo Staatliches Museum di Schwerin (Germania), rientra nel novero delle celebrazioni svizzere, per il 100° anniversario dalla nascita del movimento Dada, fondato a Zurigo nel 1916. La rassegna presenta una selezione delle più importanti ed emblematiche opere di Marcel Duchamp, affiancate a quelle dei maggiori esponenti di Fluxus. Nel 2016, la Svizzera festeggia il 100° anniversario del movimento Dada, fondato a Zurigo nell’ormai leggendario Cabaret Voltaire. Nel 1916, reagendo agli eventi della prima guerra mondiale, i dadaisti attaccarono i falsi valori del progresso borghese, le certezze e i sistemi costituiti, rompendo con ogni schema razionale. […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019