Rimossa “Persepoli” di Luca Pignatelli al Tefaf 2017, perché “blasfema”. Disturbava gli acquirenti di fede islamica.

Schermata-2017-03-10-alle-09.23.36-440x590

Si sa che gli islamici non amano immagini, anzi le vietano. Figurarsi la nostra arte contemporanea, da Cattelan a Mark Quinn fino a Francesco Vezzoli. Basti pensare alla scultura classica richiamata dai due amanti di Mark Quinn, il quale ruba nel marmo un Kiss complicato da una lei bassa e cicciottella, che deve arrampicarsi sul marmo, lavorato al punto da sembrare morbido polistirolo, per trovare le labbra dell’amante. O  per le due teste di Francesco Vezzoli, il quale restaura una testa di donna del 117/138 a.C. circa, pure colorandole le labbra, proprio come facevano gli antichi, con il volto di […]

  

Il report TEFAF 2017 porta vento nuovo sulle vendite d’arte a livello mondiale.

07AUCTIONPREVIEW-superJumbo

È appena uscito e pubblicato  il report annuale di TEFAF, scritto  per la prima volta da Rachel AJ Pownall, docente  alla School of Business Economics alla Maastricht University. L’utile  documento, grazie a  un mix di fonti pubbliche e private, compresi gli uffici di statistica nazionali, dati finanziari e le informazioni sulle vendite della galleria, ci  dice e ci spiega  che il mercato dell’arte globale nel 2016 ha raggiunto un valore di 45 miliardi, con una crescita dell’1,7 per cento rispetto all’anno precedente. In realtà i numeri sul report dello scorso anno erano molto diversi, ma il cambiamento che ne è […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020