La Rivoluzione Sovranista. Recensione al libro del Prof. Paolo Gervasoni. Il vangelo della nuova politica oggi voluta dagli italiani.

be5ce2ac-b8aa-4876-ba1a-70ffe2538f4fGervasoni_cover-693x1024bergoglio-imam-672x372franc-lampedusa.jpg_997313609salvini reazione nuovo governo-22018-02-24T152104Z_1797844567_RC1B23A6F490_RTRMADP_3_ITALY-ELECTION-LEAGUE-0048-U43040405740604UdB-U43440919740696Mq-1224x916@Corriere-Web-Milano-593x443image270d0989-406a-4eeb-b447-19992a478f74-600x765grazie

All’uscita di questo libro che ha per titolo  “La rivoluzione sovranista. Il decennio che ha cambiato il mondo” (Giubilei Regnani, 2019, 203 pagine, € 14), del collega Prof. Paolo Gervasoni docente all’Università del Molise, ultimamente invece allontanato per le sue idee dalla Università  Luiss, qualcuno si è stracciate le vesti  quasi a gridare allo scandalo. Ma di scandaloso nel libro non c’è nulla se non la presa di coscienza storica dell’attualità e del momento che stiamo vivendo. Libro cardine, saggio storico di altissimo livello, con una resa scientifica  che  misura  idee, dati, votazioni, elezioni e quadro politico internazionale La crisi […]

  

L’happening di Shia LaBeouf contro Trump. Un evento ridicolo che, lungo quattro anni, dal Museum of Moving Image di New York, vorrebbe farsi indottrinamento.

shia-labeouf-donald-trump?????????????????????????????????

                                                  La pessima  idea di protestare negli Stati Uniti contro Donald Trump  ha  coinvolto  anche  l’attore Shia LaBeouf (qui  ritratto) che, dal Museo delle Immagini in Movimento di New York, ha pensato di mettere in piedi  un happening che durerà quattro anni. Pensate questo giovin signore, riprende a mettere in scena movimentazioni  artistiche e atteggiamenti tipici del ’68, operazioni beninteso fortemente superate specie oggi in epoca digitale.  E vi spiego subito cosa ha pensato di fare, credendosi così  molto impegnato con questo tipo di politica artistica, con questo tipo di happening,  che invece s’è svelata una  trovata di pessimo gusto, e […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2020