La Pop Art Italiana, l’arte negli anni del boom. Autori ed opere degli anni Sessanta in mostra alla Fondazione Magnani presso Parma.

Domenico-Gnoli-Reggiseno-1964-acrilico-e-sabbia-su-tela651be53d72f920c6b8ea8a746cdabe55_Litalia-pop-fondazione-magnani-rocca-schifano-noCesare-Tacchi-Sul-divano-a-fiori-1965-inchiostro-e-smalto-su-stoffa-imbottita-su-legno-159-x-200x7-cm-1Giangiacomo-Spadari-Escambray-monumento-1968-acrilico-e-tecnica-mista-su-tela-180x249-cmrotella_giocondaa

Quasi quaranta artisti invadono la Villa di Luigi Magnani, raffinato collezionista del ‘900, nella nuova mostra ospitata alla Fondazione Magnani Rocca (via Fondazione Magnani Rocca 4, Mamiano di Traversetolo (Parma), altresì detta Villa dei Capolavori, poiché il suo fondatore ha dato origine a una delle collezioni private più raffinate dell’Emilia Romagna. Invasione Pop alla Villa dei Capolavori! Fino all’ 11 dicembre 2016 la Fondazione Magnani Rocca, presso Parma, ospita una grande mostra sulla Pop Art italiana, composta da circa settanta opere provenienti da importanti istituzioni pubbliche e prestigiose collezioni private. La mostra  fornisce una lettura articolata e innovativa delle vicende […]

  

“Umberto Mariani chez Capucci”. Arte e moda, capolavori in mostra a Firenze.

La_forma_celata_2015,_Vinilico_e_sabbia_su_lamina_di_piombo,_cm._200x151Immagine_06Senza_titolo_2015,Vinilico_e_sabbia,foglio_d'oro_su_lamina_di_piombo,_cm._140x200image005

A Firenze sino al 1 maggio 2016 si tiene a Villa Bardini, sede della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, la mostra personale di Umberto Mariani intitolata “Mariani chez Capucci”. Arte e moda si confrontano come non mai, e non è nuova l’intenzione e la realizzazione, vista che dai futuristi in poi l’arte ha contaminato la moda e viceversa. Così è stato anche questa volta fra Umberto Mariani e Capucci. Curato da Giuliano Serafini l’evento vede l’artista milanese, presenza tra le più significative e versatili di quasi mezzo secolo di arte italiana ed europea, “confrontarsi” con una delle più prestigiose […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019