In Arte si sfonda solo se ricchi? Molti lo chiedono, risultati lo attestano in parte, ma in arte conta di più ricerca, novità, cultura, etica, ampie vedute e supporto morale.

rachel-roseindexindex3f601929bcf1fd7bf4e532adfe5c18f61c0093799caadbe5a5b154ad7e34de9cf

Fino agli anni Settanta del Novecento in arte  sfondavano artisti di ogni ceto sociale.  Dagli anni Ottanta in poi s’è fatta strada l’idea che in arte si sfonda solo se si appartiene a una certa estrazione sociale e finanziaria.  Ma per diventare artisti, molti si chiedono se contano   molto i  soldi da investire nella propria carriera. È questa una domanda che da sempre incombe sul variegato mondo  dell’arte, un universo in cui il denaro è sempre stato  linfa significante  e che si attesta tra  grandi aste,  mercanti e contratti, amicizie con la critica che conta, offerte milionarie e ricchi mecenati.  […]

  

La “body art”: storia e artefici. L’arte del corpo in mostra a Merano.

Valie Export, Smart Export, 1970_012 - Odinea Pamici04 - Yoko Ono & John Lennon06 - Sophie Calle43723-Marina_Abramovic_Ulay_Impoderabilia_1977_01donne2802007 - Gina Pane10-Marina-Abramovic-Ulay01 - Yoko Ono

Ecco una mostra che documenta uno spaccato dell’arte degli anni fra il ’60 e il ’70, ha per titolo “GESTURES – Women in action”, e si tiene fino al 10 Aprile 2016 a Merano Arte a Merano. Presenta 40 opere – fotografie, video, oggetti e collage- che ripercorrono le espressioni più significative della Body Art femminile dagli anni Sessanta ad oggi. Ma occorre anche dire che la “Body Art” è stata un’arte che ha usato il corpo come mezzo espressivo, il corpo come oggetto su cui compiere operazioni o come soggetto che agisce in un luogo e determina eventi. Il […]

  

“Bag One”. I disegni erotici di John Lennon in mostra a Modena

Dalla musica ai disegni ai film, la talentuosa figura di John Lennon sarà al centro di una grande mostra intitolata “All you need is Love”, che si aprirà il 13 settembre al Museo Civico di Modena. A John Lennon attore, performer, artista «non-finito» che giocò a violare i limiti dell’arte – che si trattasse della  canzone o della censura di Sua Maestà – è dedicata la mostra «All you need is love”, la prima che, qui da noi, indaga la figura dell’uomo che inventò i Beatles.  Che tanto per cominciare ha sempre avuto un rapporto istintivo, confidenziale e ironico con […]

  

Il blog di Carlo Franza © 2019