Primi ciak in Italia

Per “La sapienza”

Primo ciak in questi giorni per il nuovo film di Eugene Green (nella foto) autore di Le religieuse portuguese, mai arrivato nelle sale italiane. Dopo alcuni corti tocca ora a La sapienza, le cui riprese si svolgeranno tra Bissone, Stresa, Torino e Roma e termineranno il 12 ottobre. Al centro della trama un architetto in crisi di ispirazione che va alla ricerca delle sue origini, ricercando le motivazione che in gioventù lo avevano spinto a scegliere la sua professione. Il Barocco è il perno artistico di una vicenda che coinvolge anche i sentimenti. Il protagonista trova infatti l’amore di una donna mentre visita i santuari dell’architettura e dell’arte. Il titolo prende spunto dalla chiesa romana di Sant’Ivo alla Sapienza teatro di riflessioni e incontri. Green, nato a New York nel ’47, ma di famiglia francese, è regista nuovo per l’Italia avendo girato numerosi corti oltre a La religieuse portuguese, mai arrivato nelle nostre sale. I protagonisti sono Fabrizio Rongione, attore belga di origini italiane,  Christelle Prot e Arianna Nastro (La solitudine dei numeri primi).

 

Per “Hunger games”

Passerella a Roma

Hunger games – La ragazza di fuoco di Francis Lawrence sarà presentato fuori concorso a Roma nel Festival internazionale del film che si svolgerà nella Capitale dall’8 al 17 novembre all’auditoriom Parco della musica. Tratto dal romanzo “La ragazza di fuoco” di Suzanne Collins (nella foto), la pellicola è interpretata da Jennifer Lawrence, che ha vinto l’Oscar per la miglior attrice con Il lato positivo, con Josh Hutcherson (Polar express di Robert Zemeckis) e Liam Hemsworth (Il potere dei soldi di Robert Luketic). Il film è il sequel di Hunger games che ha ottenuto un successo record di pubblico con un incasso che supera i 700 milioni di dollari in tutto il mondo.

 

Alle Giornate di Pordenone

Orson Welles perduto e ritrovato

Sabato 5 ottobre prenderanno il via a Pordenone le Giornate del cinema muto, una rassegna diretta dallo studioso inglese David Robinson, specializzato nelle origini del cinema. Perla della manifestazione di quest’anno sarà la proiezione del film di Orson Welles Too much Johnson del 1938 perduto e ora ritrovato da Cinemazero di Pordenone. Le bobina sono spuntate sorprendentemente nel deposito di un’azienda di spedizioni. Prima di mandarle al macero il materiale è stato girato a Cinemazero  che, solo in un secondo momento, ha analizzato i rulli, dando poi notizia del ritrovamento. Too much Johnson fu girato da un Welles allora 23enne ed è un omaggio alle commedie di Mack Sennett e Harold Lloyd. Tra i protagonisti Joseph Cotten, grande amico di Welles, poi presente anche nel cast di Quarto potere e Virginia Nicolson, all’epoca moglie del regista (nella foto). La commedia non andò mai in scena e il film si credeva perduto fino appunto al recente ritrovamento che, da un punto di vista storico, ha un’enorme importanza perché colma la filmografia di un autore cardine della storia del cinema.

Tre mesi di riprese

per Salvatores a Trieste

Dureranno tre mesi le riprese del Ragazzo invisibile, l’ultimo film di Gabriele Salvatores che dovrebbe uscire nel 2014. Il cast, di cui fanno parte Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio, Xenia Rappoport (nella foto), Aleksei Guskov, è attualmente a Trieste dove è allestito il set. Il tema del film è l’adolescenza studiata attraverso la straordinaria vita di Michele, 13 anni, con il dono dell’invisibilità. Un giovane super eroe, diviso tra un mondo mitico e i turbamenti che spesso sconvolgono l’animo dei ragazzi alle prese con un periodo di profondi mutamenti in cui finiscono per ritrovarsi a mezza strada tra il non essere più bambini e il non essere ancora uomini o donne.

Step up, nuova puntata

per la saga dance

Primi ciak anche per il quinto capitolo della saga  Step up, diretto dalla coreografa e regista Trish Sie, vincitrice di un  Grammy Award nel 2007 per il video ” Here It goes Again”. Questa nuova puntata riunisce molti attori che sono stati già protagonisti degli episodi precedenti a partire da Ryan Guzman (Step Up 4 Revolution 3D) e Briana Evigan (Step Up 2 – La strada per il successo) nei panni di Sean e Andie. Tra i volti nuovi spiccano invece Izabella Miko, già vista in Le Ragazze del Coyote Ugly, Save the Last Dance 2, Scontro tra Titani, e Boyd Holbrook, (The Host e protagonista del nuovo film di David Fincher Gone Girl). Non è stata invece confermata la presenza di Channing Tatum ostante i numerosi rumors su un possibile ritorno anche dell’attore lanciato dal primo film di Step Up e diventato una delle nuove star di Hollywood, la presenza di Channing Tatum (Sotto assedio, Effetti collaterali) mentre sembra che il cast sia arricchito da una presenza italiana a sorpresa. Sul nome infatti c’è ancora molto riserbo. Con una cifra vicina ai 600 milioni di dollari incassati finora in tutto il mondo,  Step up è la saga dance più remunerativa di sempre.

 

Tag: , , , ,