Banditi metà iene e metà “bastardi”: ecco “The hateful eight” di Tarantino

tar5tar2tar3tar4tar7tar6THE HATEFUL EIGHT

La vera giustizia? Uccidere con distacco. Se c’è tensione emotiva non c’è giustizia   Ai margini della guerra di secessione. La presidenza Lincoln è una garanzia contro il razzismo, che tante volte confina con la delinquenza. Ma altrettante volte è qualcosa di completamente diverso. Come il leggendario West, non sempre e non solo terra assolata di mandrie di bufali. Il Wyoming è regione inospitale e gelida. Alla stregua di certi cuori battuti e sconvolti da tempeste furiose. Culla di bugie. Giaciglio dell’odio. E la bufera che spazza la regione non è soltanto un agente atmosferico. Il colpo gobbo della meteorologia. […]

  

“Creed”, la rivincita contro Rocky

cr4cr1cr2cr3

Voglio farcela da solo, non perché sono figlio d’arte   Apollo era morto combattendo. Non era un dio greco, ma a suo modo era pur sempre un dio. E i pugni erano la nobile arte del suo singolare paradiso. Il suo mistero finì  tra i guantoni di Rocky Balboa, uno che ne aveva date più di quante ne avesse prese. E di quel rivale ebbe rispetto anche dopo la sua morte. E il proprio ritiro. Fin quando, alla porta del suo locale, bussò Donny che il cognome se lo era reinventato in Johnson ma era il figlio di Apollo. Sapeva […]

  

“Revenant”: redivivo anche il pubblico

reve1reve3reve4reve2

Finché hai un attimo di vita continua a combattere   Un’odissea moderna. Un Ulisse che ha il volto di Hugh Glass, cacciatore assalito da un orso e ridotto in fin di vita, che – per la sua volontà d’acciaio e la sua tempra indomabile – riesce a non soccombere, nelle condizioni più estreme di alcune delle regioni dal clima più inospitale degli Stati Uniti. A condurlo al traguardo di una sorta di Itaca spersa nel nulla di ghiacci e praterie, è una Penelope con il volto di un’indiana d’America, sposa del protagonista, in viaggio con un Telemaco dalla sorte segnata. […]

  

“La corrispondenza” dall’aldilà: l’amore per posta…elettronica

c2c1c3c4

La mente umana non può capire l’amore.     Il sentimento sta scritto nelle stelle. Oltre che nel cuore. E lei aveva scelto il maestro dei maestri per comprenderlo. Un docente di astrofisica, irraggiungibile come quegli astri che accelerano i battiti della passione. Attraversano i cieli come comete improvvise. E cadono. L’addio fa spesso rima con l’amore. Non necessariamente perché la coppia voglia lasciarsi, ma perché vi sia costretta. Un addio non voluto, ma pur sempre un addio. Eppure. Eppure c’erano i sogni di vita. Di un legame eterno. Nonostante moglie e figli di lui. E la pazienza di lei, […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2018