Gli eroi tridimensionali di “Ant man” “Gli incredibili 2″ cercano lavoro

ant1ant2incre2

Il ladrone più mite del mondo e lo scienziato più originale e arrabbiato della Marvel devono collaborare per tirare letteralmente fuori dall’universo quantico la moglie del fisico, sacrificatasi per neutralizzare un missile che si stava abbattendo sull’America, rischiando di provocare milioni di morti. Naturalmente trattasi di fantascienza e nulla c’è di angosciante. Anzi. Hank Pym (Michael Douglas) e gentile consorte (Michelle Pfeiffer) non vedono l’ora di ritrovarsi ma di mezzo c’è un problemino. Il furfante di cui sopra è agli arresti domiciliari e la missione va fatta di nascosto all’Fbi, che proprio teneroni non sono. Rispetto ai presupposti – cinematografici, […]

  

“L’isola dei cani”, un algido cartoon per grandi più che per piccini

can1can2can3

E venne l’influenza canina. Un po’ come l’aviaria. Mucca pazza. Venne e minacciò l’uomo che, con gli animali, è solito usare una via sbrigativa assai. Sopprimerli. Un saggio di questa “abilità” esce cinematograficamente da un recente film francese, Petit paysan di Hubert Charuel dove un allevatore di bovini vedeva la sua mandria attaccata da un virus e successivamente debellata dalle iniezioni dei veterinari di stato. E se le conoscenze sulla patologia sono già scarse in ambito umano, ancor più lo sono in un contesto zoologico. Quindi il terrore di epidemie diventa la molla scatenante della soluzione più estrema. Espulsione. Una morte […]

  

“Pets”, cani e conigli fanno i leoni: abbandonarci non è da… uomini

pets1pets3pets2

A Max la sorte ha detto male. Pronti, via. Abbandonato. Max è un cagnolino, ma anche la malasorte talvolta ha un cuore e rimedia subito. E sulla strada del piccolo mette lo sguardo dolce di una donna. Le due anime gemelle – a quattro e a due zampe – si riconoscono subito. E Max trova casa. La generosità di Katie però è un’arma a doppio taglio. Max lo dovrebbe intuire, ma forse preferisce non pensarci e ci sbatte il muso, quando la fanciulla torna a casa con un altro trovatello, tale Duke, molto più prestante di lui. Inutile dire che […]

  

Le emozioni colorate di “Inside out”

Z1Z3Z2Z4

Si nasce. Ma non sempre è gioia, come vien fatto credere. Tuttavia, ammettiamo che lo sia. In fondo, fortunatamente, nella schiacciante maggioranza dei casi, lo è. Accuse di pessimismo a parte, la nascita è il preludio a una favola che si chiama vita. Ed è un concentrato di sentimenti e sensazioni. Non solo felicità, dunque. Ma tanto altro ancora. Diciamo così – sulle prime – rabbia. Paura. Tristezza. Disgusto. A voler cercare bene, ce ne sarebbero varie altre ma, come ingredienti di un cocktail a lunga durata, potremmo accontentarci. La curiosità, che poi tanto curiosa non è, sta nel fatto […]

  

“Paddington”, quell’orsetto del Perù che ama vivere con l’uomo

Tieni sempre un panino di scorta nel cappello…           La magia del Natale al cinema ha il volto paffuto e simpatico di un orsetto. Un tondo dagli occhi alle fauci che ricorda un cagnolino, sul muso di un grizzly alto due metri. Eppure lui è un cucciolotto. Tenero come tutte le creature innocenti. Ingenue. E convinte che il mondo sia popolato da uno sconfinato esercito di buoni. Così l’orsacchiotto, reduce da un terremoto che distrugge il suo habitat, approda alle latitudini europee per cimentarsi con quella bestia chiamata uomo. Paddington di Paul King è la storia […]

  

“Frozen”, il cartone che gela il sangue

Per qualcuno, ogni tanto, vale la pena sciogliersi…           C’era una volta Simba. C’era una volta la Sirenetta. C’era una volta La bella. Con Bestia a rimorchio. C’era. Oggi c’è Elsa, una principessa – guarda caso – che come re Mida trasformava in oro tutto quel che trovava, lei fa diventare di ghiaccio ogni oggetto a portata di tiro. Per questo crudele e infame destino finisce isolandosi su un cocuzzolo ghiacciato, fuori dalla portata della sorellina Anna, che invece la vuole aiutare. Ci si mette di mezzo anche un principe azzurro in versione contadina. Una sorta […]

  

Cattivissimo me 2, risate da cinema d’origine controllata e protetta

“Non posso dimenticare la mia famiglia”         Metti un cattivissimo che diventa buono. Metti una squadra di buoni – i Minion – che diventano cattivissimi. Metti un messicano che fa il buono a tempo perso e il cattivissimo di mestiere. Metti un professore che fa il cattivissimo, ma in fondo è un buono. E mettici un’investigatrice privata, perché un film senza donne, anche se è un cartone animato, non è un film. Metti che questa tipa tutto pepe si presenti da cattivissima, ma poi l’amore la conci per le feste. E diventi buonissima. Metti… Cattivissimo me, puntata […]

  

“Epic”: tu sei foglia o scarafaggio?

Mai fu più appropriato il detto. Larga è la foglia, stretta la via… Questa la sintesi più stringata di Epic, il cartone animato nato dalla fantasia di Chris Wedge, Oscar 1999 per Bunny ma indimenticato creatore dell’Era glaciale, imperniato sulle avventure di un eterogeneo branco di animali, agli albori della formazione del pianeta. Epic non ha nulla dell’indimenticata serie d’animazione che lo ha preceduto, paga una più scarsa originalità e non mostra la scintillante freschezza delle battute e delle circostanze che hanno reso celebri la tigre Diego, il mammut Manny e lo scoiattolo Scrat. Tracce del bradipo Sidney, detto Sid, […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2018