L’atea Anne Fontaine confessa: “Per Agnus Dei sono entrata in convento”

anne

Dalla moda alla letteratura alla Storia. Ovvero, da Coco avant Chanel a Two mothers tratto da un racconto di Doris Lessing e Gemma Bovery che ammicca a Flaubert fino ad Agnus Dei, l’ultimo film presentato ieri a Milano. La regista francese Anne Fontaine lo ha visto con i critici poi con una fetta di pubblico, quello che nella giornata dei cinema a 2 euro ha trovato posto in un Anteo assediato. Una dottoressa cura un gruppo di suore, incinte dopo lo stupro di gruppo dei soldati russi in un convento polacco. Una storia vera. Come l’ha scelta. «Non la conoscevo. Me l’ha proposta […]

  

“Agnus Dei”, i silenzi delle suore violentate dai soldati sovietici

ag4ag2ag3ag1ag5

Sa, la fede è come quando si era bambini e il padre ti teneva per mano. Ecco, arriva un giorno che quella mano viene a mancare. E ci si sente perduti   La Storia ha questo di meravigliosamente affascinante. Non smette di “parlare”. A distanza di oltre settant’anni dalla fine del secondo conflitto mondiale emergono incontaminati spaccati di vita e sofferenza che l’analisi politica finora aveva soffocato. Trapelano con il candore dell’ingenuità e dell’eroismo che non cerca casse di risonanza gratuite. Si compie nella modestia della quotidianità e, talvolta, una morte prematura li sotterra per sempre. Resta. Comunque. Qualcosa che […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019