“Piccoli crimini coniugali”: matrimonio = guerra psicologica?

crimi1crimi3Piccoli crimini coniugali

Saresti capace di amare il mio doppio…   Viaggio nell’universo psicologico di una coppia sgangherata come tutte. Un braccio di ferro psichico, quasi psichiatrico, perché se ha ragione Roman Polanski a sostenere che “ogni relazione tra uomo e donna – anche la più armoniosa – ha in sé il germe della farsa o della tragedia” Piccoli crimini coniugali di Alex Infascelli è la dimostrazione del teorema. Dramma a due attori – Sergio Castellitto e Margherita Buy – si svolge interamente all’interno dell’appartamento  dove Elia, uno scrittore di gialli di successo, torna accompagnato dalla moglie dopo alcuni giorni in ospedale dove era […]

  

Dalle “Lettere di uno sconosciuto” parole che cancellano amnesie

images-5images-2images-4imagesimages-3

“Lei non è mio marito. Lei è… è.. è…”   L’amore ai tempi della Rivoluzione culturale. L’angosciante poesia di una memoria che impallidisce. Fino a scomparire. L’amore ai tempi di una dittatura contesa. L’ortodossia marxista-leninista sotto le insegne della quale nasce la repressione maoista. E il progressismo rosso che sa di prove tecniche di un futuro tutto da scrivere. E da intuire. In mezzo sta la paura. La delazione. L’obbedienza all’astratto. Il capo chino davanti all’ombra. Lettere di uno sconosciuto di Zhang Yimou è la storia di un amore bersagliato dalla malasorte. Prima politica. Poi patologica. Una madre (Gong Li) […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019