“Napoli velata”, il delitto del playboy nasconde i traumi della patologa

napnap1nap2

Facciamo scendere un velo, non tutti sopportano la verità   Il rapporto tra verità e ossessione assume vari gradi di intensità ma tende a non scomparire mai del tutto. La conseguenza si chiama follia, lucida forse ma pur sempre tale. A questo punto però è vietato operare sillogismi e ridurre le frazioni ai minimi termini. La verità non è follia. E inseguire la prima non significa candidarsi al morbo della seconda. Il nesso fra questi tre personaggi è spesso determinato da illusioni. Fantasmi. Immaginazione. Arrovellate ricerche, nate per scoprire un mistero e inghiottite dal mistero stesso. Napoli velata di Ferzan Ozpetek, […]

  

“Allacciate le cinture” di sicurezza, buon viaggio nel delirio

Potete abbracciarmi… Non mi spezzo           Una donna ammaliata. Soggiogata dal fascino. Un maledetto senza patria. Il sesso è la sua vita. E per il sesso vive. Non importa il cuore. Non importano i cuori. Solo una moto. Rombante. Virile. Tatuata. Come il suo petto glabro attraversato da un’abbozzata tartaruga. Macho ruspante. Macho maleducato. Villano ed egoista. Ma macho. Diviso e conteso. Da lontano. All’oscuro. L’uomo come oggetto del desiderio. L’uomo come pomo della discordia. L’uomo che divide due amiche. Entrambe al buio. Senza dirlo. Senza forse nemmeno saperlo. Un doppio tradimento che ha il sapore […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019