Vuoti a rendere. Ma pur sempre vuoti. Contenitori da riempire di altro, per poi scoprire che è impossibile. Un meccanismo fragile. E al cinema spesso zoppica. Un destino cui non riescono a sottrarsi Marylin e Mona, splendide donne della Chicago sorrounding, che il destino ha preso a schiaffi. La prima alle prese con un marito disoccupato che si fa mantenere da lei e usa i suoi soldi perfino per andare a puttane di nascosto. La seconda  vittima di una suocera arrogante che la tratta da cameriera piuttosto che da nuora. “Just like a woman”, titolo che nulla ha a che […]