“Prisoners” della guerra uomo-Dio

Abbiamo un tempo, commissario, poi mia figlia morirà. Ecco perché non posso aspettare…         Due bambine svaniscono nel nulla. Triangolo delle Bermude in superficie. Uno dei milioni di triangoli delle Bermude sopra il pelo dell’acqua. A tutte le latitudini. Prigionieri oscuri, improvvisamente precipitati nell’abisso della non conoscenza. Carceri a cinque stelle nelle stanze ovattate di anonime villette. Carceri a forma di cantine per piccole recluse. Destinate a divenire oggetto dell’altrui tortura. Sadico piacere del bruto. Sadico gusto del vile. Non c’è ombra di pedofilia in Prisoners di Denis Villeneuve, ma è presente – fortemente – il peso […]

  

Gli artigli immortali di Wolverine

L’eternità spesso è una maledizione       Artigli per graffiare. Aggrapparsi alla vita. Superare ostacoli. Uccidere uomini e orsi. Proteggere. Artigli animaleschi su un uomo – soldato. Artigli come status. Obiettivo. Artigli da rapire. Sottrarre. Risucchiare a travaso tecnologico. Connessione subdola. E morte lenta dell’immortale annientato. Artigli. Simbolo e premio di invulnerabilità. Artigli rubati da bit. Circuiti. Armature del tremiladopocristo. Con uno sguardo al passato. Uno al futuro. Un altro al futuribile. Samurai spadaccini. James Bond sotto mentite spoglie. Tycoon voraci di Potere. Un braccio di ferro con la Fine. Armature a prova di morte. E di sussistenza. Cromosomi […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019