Ti sei mai innamorato? -Sì, ma lei non lo sapeva…         Molte spine e poche rose. L’amore secondo Ira Sachs. Sofferenza. Sorpresa. Disillusione. Mortifera dimensione che disorienta, alla quale solo la fine della vita sembra restituire quel tocco di sacralità e di poesia che esistenza, liti e quotidianità sembrano imporle. E condizionarla a un vincolo di angosciosa sopravvivenza che toglie all’amore la sfera del sogno. Della purezza. Dell’incontaminata sublimità. Per restituirle invece incomprensioni. Ostacoli. Difficoltà. E sottolineare quanto siano vicine e come confinino l’amore e il suo contrario. Il passo verso l’odio. Transitando attraverso il rancore. Il […]