Il Bene e il Male di “Hungry hearts”: un’insopportabile fame di follia

“Volevo solo salvare il bambino…”               L’alimentazione come forma di ossessione avvelena la vita più dei cibi contaminati. Ma la violenza nel piatto in cui si mangia è il prodotto di un nuovo millennio in cui contraffazione e adulterazione sono i presupposti di una lotta che non risparmia nemmeno il cuore dei nuclei familiari. Mariti e mogli. Il cibo è terreno di scontro, non più di confronto. E ciò che ne deriva è l’altrui prevaricazione. Hungry hearts di Saverio Costanzo, è l’esempio deteriore e al tempo stesso esemplificativo di queste tensioni. Mina (Alba Rohrwacher) […]

  

“Amore, cucina e curry”: la Francia cucina la xenofobia a prima vista

Gli indiani non diventeranno mai francesi e i francesi non diventeranno mai indiani”.     L’intollleranza è un male strisciante che all’improvviso esplode. Ha l’urlo del ribelle. La violenza del vigliacco che trova il coraggio del branco. Ha l’invadenza del fuoco. E intosssica come il fumo nero che invade i polmoni. Sa di chiuso la xenofobia. E della paura di esserci. Sa di monopolio arrogante e di pigrizia della competizione. Amore, cucina e curry di Lasse Hallstroem, acclamato autore delle Regole della casa del sidro che gli valse l’Oscar e Chocolat, non tradisce la passione e l’inclinazione gastronomica di un regista […]

  

Tutti contro… l’intolleranza

Il mio sogno per il futuro è un ritorno al passato. La casa non è uno spazio di quattro mura, ma la passione di chi ti ama. E la casa di Agostino si era persa in una giornata felice. La prima comunione del figlio. Una festa in famiglia. E, al ritorno dalla cerimonia, la porta chiusa. Ma solo in apparenza. In realtà, spalancata sull’incubo. Un abusivo l’aveva sfondata “occupando” l’alloggio. Periferia di Roma. Provincia del dramma. Agostino scoprirà un mondo che non conosceva, quello dell’affitto e del subaffitto. Quello di piccoli boss della tracotanza, che gestiscono imperi fatti di stanze, […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019