“Stronger”, l’uomo che non voleva essere l’eroe di Boston

DSCF8558.rafSTRO4

Ricorrono i cinque anni dell’attentato alla maratona di Boston che, negli Stati Uniti, rimane una ferita mai rimarginata e un secondo film torna sul tema scandagliando, dal punto di vista umano, i risvolti di quel disastro che causò tre morti, ma lasciò vittime anche fra coloro che sopravvissero. Uno di costoro è Jeff Bauman che si era appostato all’arrivo per accogliere la fidanzata e riconquistarne il cuore dopo l’ultima delle molte piccole crisi sentimentali. A frenare il suo entusiasmo fu la deflagrazione che gli avrebbe portato via entrambe le gambe. Da allora, il giovane americano si è trasformato in un […]

  

“Prisoners” della guerra uomo-Dio

Abbiamo un tempo, commissario, poi mia figlia morirà. Ecco perché non posso aspettare…         Due bambine svaniscono nel nulla. Triangolo delle Bermude in superficie. Uno dei milioni di triangoli delle Bermude sopra il pelo dell’acqua. A tutte le latitudini. Prigionieri oscuri, improvvisamente precipitati nell’abisso della non conoscenza. Carceri a cinque stelle nelle stanze ovattate di anonime villette. Carceri a forma di cantine per piccole recluse. Destinate a divenire oggetto dell’altrui tortura. Sadico piacere del bruto. Sadico gusto del vile. Non c’è ombra di pedofilia in Prisoners di Denis Villeneuve, ma è presente – fortemente – il peso […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019