“Io non sono quella donna, è una costruzione della sua fantasia”         Proiezioni della fantasia. Riflessi della letteratura. Immagini della passione. Spasmi della sensualità. Suggestioni romanzesche e romanzate. Emma non è Gemma. E madame Bovary non è madame Bovery. Ma quella sposina un po’ annoiata, in carne più che in ossa, sembra uscita direttamente dalle pagine di Gustave Flaubert. E l’innocente e rassegnato panettiere della Normandia si trova alle prese con un decennio di tranquillità sessuale spazzato via all’improvviso da quel candido viso gentile, insospettabilmente british, che si affaccia dirimpetto alla sua villetta, con tanto di cagnolino […]