“Il traditore” di Riina e i Corleonesi: Buscetta, il boss morto nel suo letto

immagini.quotidiano.netfoto-il-traditore-5-low-750x4004a469bf2-c1d7-41da-b9bd-6aa17798d672_large

Non sono stato io a tradire, ma la mafia a trasformarsi.   Il tradimento è uno di quegli atteggiamenti che possono cambiare profilo a seconda della prospettiva da cui li si osservi. Perlomeno è stato così nel caso di Tommaso Buscetta, tra i primi – se non il primo – ad aver collaborato con la magistratura e, nella fattispecie, con Giovanni Falcone. Le sue rivelazioni, che hanno portato a numerosi arresti di boss e sicari, sono state bollate come un attacco da “infame” da parte dei capibastone, ritrovatisi improvvisamente dietro le sbarre, ma il leader delle cosche perdenti, finite nel […]

  

La lotta contro il tempo e la verità nel “Sangue del mio sangue”

Unknown-4Unknown-3Unknown-1UnknownUnknown-2

Prigioni diverse. Passato e presente dietro celle senza sbarre. Inferriate virtuali che segregano. Isolano. Separano. Colpe presunte. Attribuite. Mai accertate. E un denominatore comune. In questa geografia cronologica, ieri e oggi si assomigliano sorprendentemente. E poco importa se vien fatto notare che l’auto, come il cellulare e internet segnano un abisso fra il XVII secolo e il terzo millennio. Una voragine molto più ampia dei quattrocento anni che li dividono. Ebbene, quel passato e questo presente sono ancora terribilmente simili nella ricerca della verità. E nel constatare, quasi pirandellianamente, che non ce n’è una sola. Ma ognuno offre la propria, […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019