Edoardo Leo non sa fare i miracoli Dove “Io c’è” Dio non c’è. Per fortuna

io

L’intraprendenza non è reato. L’originalità di re-inventarsi può essere una forma di disperazione. O invidia. Ed è su questo scacco, peraltro abbastanza inutile, che si regge l’irrisolta alternativa di Io c’è, pessima prova di Alessandro Aronadio, che qualche anno fa ha firmato Orecchie, accolto con stupita curiosità. In questo “capolavoro” al contrario, Massimo (Edoardo Leo), titolare del bed and breakfast “Miracolo italiano” va in crisi mentre l’attiguo convento fa il pieno di ospiti, chiedendo solo un’offerta pertanto non soggetta a imposizione fiscale. Morale, le suore fanno affari mentre Massimo fallisce. La via d’uscita è la religione e il giovane imprenditore figlio di […]

  

“Piccoli crimini coniugali”: matrimonio = guerra psicologica?

crimi1crimi3Piccoli crimini coniugali

Saresti capace di amare il mio doppio…   Viaggio nell’universo psicologico di una coppia sgangherata come tutte. Un braccio di ferro psichico, quasi psichiatrico, perché se ha ragione Roman Polanski a sostenere che “ogni relazione tra uomo e donna – anche la più armoniosa – ha in sé il germe della farsa o della tragedia” Piccoli crimini coniugali di Alex Infascelli è la dimostrazione del teorema. Dramma a due attori – Sergio Castellitto e Margherita Buy – si svolge interamente all’interno dell’appartamento  dove Elia, uno scrittore di gialli di successo, torna accompagnato dalla moglie dopo alcuni giorni in ospedale dove era […]

  

“Io e lei”, spine d’amore saffico

zz2z1

Una coppia. Ma forse una storia di coppie. Si trovano. Si lasciano. Si ricompongono. Alla maniera di un terzo millennio che ha sdoganato le più varie forme di amore. Sentimento. E, naturalmente, di accoppiamento. Io e lei di Maria Sole Tognazzi si addentra in un caso spinoso. Due lei, una delle quali lascia marito e figli per una compagna del suo stesso sesso. Un amore sofferto. Tra vergogna e bugie. Ferite di chi viene relegato in secondo piano per la sola colpa di amare. In buona sostanza, la convinzione di un amore omosessuale si scontra con la consapevolezza e il […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019