“Il viaggio di Yao”, andata e ritorno nelle origini nere di Omar Sy

yao2yao1yao3yao3

Il destino è Dio che passeggia in incognito.     Yao ha tredici anni e i piedi nudi, come un po’ tutti in Africa. Sulla sabbia le scarpe non servono e sono solo un segno. Chi le porta è un bianco, anche con la pelle ebano. La negritudine è un modo di essere, più che una tinta della carnagione. E Seydou Tall, attore feticcio del piccolo Yao non lo sa. Quando raggiunge il Senegal per presentare il suo libro resta sbigottito davanti a quel ragazzino scalzo che ha percorso 387 chilometri scalzo per far autografare il suo libro, rilegato da […]

  

“Famiglia all’improvviso”, figlia contesa copiata dal Messico

fam2fam3fam1

Papà, svegliati, sei immortale Gravidanza indesiderata… perché mai abortire, basta lasciare il neonato tra le braccia di papà, soprattutto se questi è un farfallino impenitente e un casanova da strapazzo. La donna, insomma, vince senza nemmeno giocare una delle partite più delicate della sua esistenza. La maternità. Perché poi, quando ci ripensa e vuole indietro la sua piccola, non c’è giudice che non le creda. Non c’è sentenza che non le dia ragione. Non c’è ufficiale del tribunale che non sia bell’e pronto a far eseguire il più scontato dei verdetti. Soprattutto se quel padre è un dongiovanni. Soprattutto se […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019