“Grazie a Dio” è l’ora della denuncia Ozon condanna i preti pedofili

Unknown-1UnknownimagesUnknown-2

La maggior parte dei casi, grazie a Dio, sono prescritti. Il silenzio della colpa e della vergogna. La parola dell’arroganza si avvicina alla mistificazione. I cosiddetti “casi” sono in realtà abusi. Reati contro la persona. Lesa sensibilità. La cerchia degli scout e i confini dell’oratorio per molti bambini sono una seconda culla. Un approdo sicuro, senza insidie. Tuttavia quando il demone della violenza vi si annida e nasconde, ogni difesa è azzerata. Quando il malfattore ha il volto amico di tanti giorni, difendersi è impossibile. È il destino che ha colpito decine di ragazzi nell’orbita della Chiesa e delle giovani […]

  

“Un momento di follia” e Cassel si ritrova sull’orlo della pedofilia

fo1fo2fo6fo5

-Non è colpa sua. Sono stata io a sedurlo -Ma lui è un adulto…   Una vita nasce. Un’altra tramonta. Appetibilità e desiderio di età diverse. Una ragazza all’alba dei diciott’anni, ma ancora minorenne, vuol mettere alla prova le sue capacità di seduzione. Un divorziato, al capolinea della maturità delusa di uomo ancora piacente, è invece ripiegato su se stesso e i propri dubbi. Appeal al suo sorgere. E al crepuscolo. Incroci proibiti. Proibitissimi, se di mezzo ci sono anche l’amica del cuore della giovanissima e i padri di entrambe, a loro volta fraterni compagni dalla tenera età. Lo sgarbo […]

  

Il “Calvario” di un sacerdote di oggi, Cristo nel mondo della pedofilia

zz3z2z1z5

Per sua natura Giuda si nasconde. Non necessariamente sarà quello che metterà il pane nel piatto dell’ultima cena. Anzi. Basterà la griglia di un confessionale a celare il volto del traditore all’uomo che verrà offerto in sacrificio. Calvario di John Michael Mc Donaugh può essere letto come un giallo futuribile dove la domanda non è più chi è stato ad uccidere, ma chi sarà ad armare la propria mano. Un meccanismo che è un chiaro riferimento all’Hitchcock di Io confesso ma rischia di essere frainteso e di vedere notevolmente ridimensionato lo spessore di importanza di questo film.  La caccia al […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2020