“Vi presento Christopher Robin”: così nacque il mito di Winnie the Pooh

vi1UAAM_08831.NEFvi3

Quello che conta è trovare qualcosa di cui essere felici e tenerselo stretto   Non tutti i genitori meritano un figlio. Blue e Daphne erano tra quelli. Il piccolo fu una delusione al primo istante perché era un maschio. Le sequenze iniziali di Vi presento Christopher Robin di Simon Curtis, regista di Woman in gold, mostra già un mondo capovolto che appare ancor più sconquassato dalla figura del protagonista, un reduce della prima guerra mondiale in preda alle ossessioni del conflitto dopo l’esperienza della battaglia della Somme, combattuta da luglio a novembre 1916. “Ho partecipato al più sanguinoso di tutti gli scontri, […]

  

“Via dalla pazza folla”, un polpettone su un Ottocento trito e ritrito

??????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????Z3Z5Z4Z2

Chi mendica non ha diritto alla scelta   Quello di scegliere è un diritto di tanti, ma non di tutti. Per poterlo esigere occorre un requisito. Avere priorità. E ciò non significa il preferire, che già sarebbe di per se stesso una scelta. Bensì possedere un orientamento. Sapere insomma dove si vuole andare. E con chi. Una direzione e un senso che non sia solo quello di marcia. Il senso delle cose. E soprattutto delle persone. Amate. O i semplici parvenu dell’esistenza. Ne sono esclusi i questuanti, insomma. Tuttavia, intendere con questo termine poveri e miseri sarebbe ridurre l’equazione a […]

  

Il blog di Stefano Giani © 2019